E tu, e io
e tu, metti le ali al tuo cuore,
e usa la mia spalla come pendio.
E tu, usa le mie mani,
quando preghi Dio
e tu, usa i miei occhi,
per vedere il mondo...
e chi sono in fondo.
E io? E io!
E io, userò il tuo cuore come cuscino...
quando vecchio scivolerò dal gradino
e io, mi stringerò più forte a te...
quando ad abbandonarmi sarà anche Dio
e io, guarderò il mondo attraverso i tuoi occhi
Anche quando i miei ti daranno l'ultimo addio.
Pasquale Della Rocca
Vota la poesia: Commenta

    Stanze scure, Stanze chiare

    Spegni la luce,
    resti sola.
    Ti siedi nella stanza dei ricordi
    Pensi a chi, con una mano,
    mentendo il suo cuore ti ha donato...
    e con l'altra tutti i sogni ti ha rubato!
    Così,
    ti sposti nella stanza dei desideri
    pensi ai tuoi domani,
    al tuo oggi
    e ripensi ai tuoi ieri...
    Lì, come per incanto
    ogni tua lacrima,
    ogni tuo sogno infranto
    si trasforma in un sorriso
    e si asciuga il pianto
    ... Ogni tuo desiderio
    si è appena avverato!
    ... Ma forse non sai
    o solo non ci hai mai pensato
    che da qualche parte per qualcuno
    Tu sei il desiderio...
    da lui desiderato!
    Pasquale Della Rocca
    Vota la poesia: Commenta

      La mia Poesia

      La mia preferita poesia
      Ha il colore dei tuoi occhi,
      La puoi leggere solo quando nei miei ti specchi.

      La mia preferita poesia
      Ha il suono della tua voce,
      La puoi leggere solo quando intorno a noi tutto tace.

      La mia preferita poesia
      Ha il sapore dei tuoi baci,
      La puoi leggere solo in tutti quelli più dolci.

      La mia preferita poesia
      Sta bussando alla porta del tuo cuore,
      La puoi leggere solo se mi vieni ad aprire.
      Pasquale Della Rocca
      Vota la poesia: Commenta

        Amore che vai

        Amore che vai,
        Quante volte ancora mi lascerai
        In questi spazi di inquietudini?

        Amore che vai,
        Quante volte ancora mi costringerai
        A riempire pagine bianche in notti di solitudini?

        Come le più normali delle mie abitudini.

        E ora che il cielo sotto terra si è rovesciato,
        Ora che il petalo si è staccato,
        Ora che l'incanto è svanito...

        Ma quanto dolore ci vuole
        Per capire l'amore?

        Amore che vai, io ti prometto
        Ti ritroverò
        Prima dello scadere del mio passaporto!

        Amore che vai, io mi prometto
        Ti rincontrerò
        Prima di avere il fiato troppo corto!
        Pasquale Della Rocca
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di