Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Paolo Marceddu

Ti cerco

Le lacrime spengono il dolore, vuoto avvolge e spaventa, attraverso il buio corridoio, tutto è uguale e nel mentre mille immagini mi scorrono nella mente, ti cerco, allungo le braccia per sentirti, per sfiorarti, ma non ci sei. Vorrei abbracciarti, stringerti e piangere insieme, vorrei vedere i tuoi occhi e accarezzarti i capelli, vorrei dirti... ma non ci sei fratello.
Composta mercoledì 5 agosto 2009
Vota la poesia: Commenta