Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Paolo Madaschi

Radici

Su roride membra
d'un corpo virente,
la chioma di piante
si agita nell'ombra

della sera, cullata
dal tiepido respiro
primaverile; rimiro
la tremula vallata

sì placida, serena,
con l'animo molle
dell'umore di zolle,
erbe, acqua e rena:

le radici del cuore
fitte giù nella terra
donan linfa chiara
a gemme d'amore!
Composta venerdì 10 giugno 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Paolo Madaschi

    Calvario della terra

    Cornacchie e corvi
    fissano, appollaiati
    e con sguardi torvi,
    paesaggi stuprati;

    in equilibrio su cavi
    percossi dal vento,
    paiono aculei scuri
    d'un color cemento:

    spine di una corona
    che cinge l'orizzonte,
    mentre il cielo tuona
    e l'aria si fa pesante,

    che mutan in Golgota,
    croce e martire nello
    stesso tempo, l'immota
    terra e il suo fardello.
    Composta mercoledì 16 ottobre 2013
    Vota la poesia: Commenta