Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Paola Ferrari

Notte di marzo

Mi ritorni in mente, in questa notte di marzo.
Il profumo di mimosa lascia sulla pelle l'odore dell'inverno.
Dove ritrovo l'essenza delle nostre emozioni,
il sapore dei nostri ricordi.
Intensi, immensi, unici.

Mi ritorni in mente, in questa notte di marzo.
Notte di stelle luminose, di brezza lieve,
che ti riporta da me, così prepotentemente.
Se chiudo gli occhi posso respirarti,
se apro le mani posso toccarti.
Sono ad un passo da te,
da quell'infinito dove ho camminato al tuo fianco,
dove mi hai insegnato a volare.

Volare in quel tempo che si fermava,
che si dilatava.
Dove cinque minuti erano più importanti di tante ore,
dove eravamo insieme e tutto il resto lo scordavamo.
E quella era la felicità.

Mi ritorni in mente, in questa notte di marzo,
quando è troppo tardi e già, sono un'esule,
distante chilometri da te.
Alla deriva, per sempre.
Composta martedì 22 novembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Paola Ferrari

    A mio padre

    L'anno scorso, in questo stesso giorno,
    sei salito sul treno bianco dell'eternità.

    I grilli e le cicale sono in concerto, come allora,
    nella brezza di agosto.

    Sono seduta sulla riva di quel mare, che tanto hai amato,
    dove il tuo sguardo si perdeva oltre l'infinito dell'orizzonte.

    In silenzio arrivavo al tuo fianco, in punta di piedi,
    per non disturbare i tuoi pensieri.

    Il solo starti vicino mi riempiva l'anima,
    il tuo calore, l'odore della tua pelle,
    l'arcobaleno sui ricordi dell'infanzia.
    La mia piccola mano, che stretta nella tua,
    mi faceva sentire protetta e sicura.
    Eri il mio mondo.

    La tua mano, che stringeva la mia,
    per scacciare la paura dell'inevitabile.
    Ero la tua forza.

    Ti ho visto cercare Dio, anche se non sapevi dove abitava.
    Sei riuscito a trovarlo nel giorno,
    senza perderti nella notte.

    Sei rimasto nella calma, sino a quando si sono accese le stelle
    ed è scesa la sera con l'ultimo messaggio per te.
    Composta martedì 22 novembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Paola Ferrari

      Magica sera

      In questa magica sera,
      una sera come tante altre
      eppure così diversa,
      la mia anima ha preso per mano la tua.

      Insieme hanno danzato nell'infinito
      in quel luogo magico
      dove vorrei essere una fata
      e fermare il tempo,
      per tutto il tempo che voglio.

      In questa magica sera
      il filo bianco della vita
      ci ha portato nella terra dei sogni,
      regalandoci questo sogno,
      dove vorrei rimanere per sempre.

      In questa magica sera
      una sera come tante altre,
      eppure così diversa,
      ho trovato qualcosa per cui vivere
      la favola di un sogno è quel qualcosa.
      Composta martedì 22 novembre 2011
      Vota la poesia: Commenta