Questo sito contribuisce alla audience di

Io, che inseguo le foglie

Come una foglia,
delicatamente, ti sei posata sul mio viso.
Hai rapito i miei occhi
che da allora ti inseguono tra milioni di altre foglie.
Hai inebriato il mio naso
che da allora ti cerca tra gli odori smarriti nell'aria.
Hai sospirato sulle mie labbra
che da allora ti cercano fra il fruscio degli alberi.
Hai sfiorato la mia pelle
che da allora ti cerca tra le carezze del vento.

Come posso cessare di cercarti?

Come posso fermare la mia corsa,
proprio ora che non sento più stanchezza?

Come posso tornare a dormire
ora che tu, mi hai risvegliato?

Come posso dire al mio volto, di smetterla di cercarti
se continui a sillabare frasi alle mie orecchie.
Composta lunedì 7 dicembre 2009
Vota la poesia: Commenta

    Come, quando

    Come posso vedere quella lacrima morire sul tuo viso
    Quando so che non sono io a doverla asciugare

    Come posso stringerti e donarti tutto il mio calore
    Quando il mio corpo è percosso da brividi

    Come posso proteggerti da tutti gli sguardi
    Quando mi mancano le forze per respirare

    Come posso donarti parole di conforto e consiglio
    Quando ogni mia parola si spegne nella mia gola

    Come posso dirti quello che tu sei veramente per me
    Quando so che questo peggiorerebbe le cose

    Come posso chiederti di capirmi
    Quando sono io a celarmi

    Come posso dire di amarti
    Quando siamo come gemelli separati alla nascita

    Come posso donarti gioia e serenità
    Quando io sono triste ed imperfetto

    Come posso odiare chi ti fa soffrire
    Quando so che tu l'ami

    Come posso volerti fare mia
    Quando so che questo tu non lo vuoi.
    Vota la poesia: Commenta