Scritta da: Widmer Valbonesi

Ragnatela dell'amore

Come insetto nella tela del ragno
oggi è il mio amore.
Tentare di librarsi e ricadere
invischiato senza decollare, abbozzi
che si consumano in riti stanchi.
Amori confinati negli affetti e, poi,
sentirsi come un centravanti
che non può calciare a rete.
Se un baco non può può diventare
farfalla si secca è senza vita
anche dentro a un bozzolo di seta.
Guizzi di desideri emergono da ricordi
Vivi, lapilli che vorrebbero esplodere
dal vulcano ormai pieno della lava.
Sei lì fermo ormai bloccato
nella ragnatela esposto al sole
il ragno appare piano ti spegne
anche il desiderio del piacere.
Oliviero Widmer Valbonesi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Widmer Valbonesi

    Amore senza ragnatela

    La porti dentro a un sogno e riesci
    a dargli ancora il seme del piacere.
    Dal bozzolo di seta il baco esce farfalla.
    Un rivolo di fumo, preludio d'eruzione,
    lapilli e lava trovano il pertugio
    scendono lenti come il desiderio lungo
    il pendio di corpi tesi nell'amore.
    Parole in libertà da tempo compresse
    srotolano la seta di quel bozzolo
    abbandonato, la tessono come carezze,
    si intrecciano sulla pelle e ricreano
    estasi smarrite, liberano insetti prigionieri,
    calciano in rete i centravanti, canali di lava
    ormai svuotati, si rigenerano in fretta
    per riuscire.
    Sparisce la ragnatela dell'amore.
    Oliviero Widmer Valbonesi
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Widmer Valbonesi

      Petali rosa

      Petali rosa cadono sulla terra
      da peschi fioriti in primavera
      come passioni ormai sfocate
      segnano i tempi delle stagioni.
      Petali rosa di ciclamini spenti
      nel prato di un grigio mattino
      non hanno luce per dispiegare
      la bellezza dell'essere fiori.
      Petali rosa dentro ad un calice
      per addolcire la nostra serata
      ma nessun fiore potrà cambiare
      il cuore che non sente di dare.
      Petali rosa erano le tue labbra
      che marchiavano i miei sogni
      oggi sono sempre color rosa
      spengono solo le mie passioni.
      Oliviero Widmer Valbonesi
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Widmer Valbonesi

        Infinito amore

        Le luci immobili della costa
        Si tuffano dentro ai flutti
        E disegnano riflessi vivi,
        emozioni arrivano ai miei sensi,
        nella spuma degli scogli
        si infrangono speranze e desideri.
        Mormorii, sciacquii arrivano
        ai miei timpani e scandiscono
        una musica delicata.
        La nostra canzone suonata
        rigenera passioni ormai sopite
        le trasporta da desideri languidi
        in affetti radicati, l'amore che si
        trasforma in stima e comprensione.
        Dolci sussurri accompagnano
        le note scandite da quell'atmosfera
        ed è lì che prendo il tuo sorriso
        come affresco sulla tela e lo porto
        qui dentro al mio cuore.
        Grazie per questo infinito amore!
        Oliviero Widmer Valbonesi
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Widmer Valbonesi

          Astice su sfogliatina di kamut

          Mi guardi con quegli
          occhi ormai spenti,
          ti hanno svuotato,
          eri un essere vivente
          e adesso sei servito
          su un piatto molto farcito.
          Sopra una sfogliatina di kamut
          che sembra un'impalcatura
          la tua polpa tagliata, le tue chele
          non pungono, sembri una scultura.
          Servito elegantemente con verdure
          fresche, sei sempre un re.
          Sapore fine del palato, mio astice
          sei una delizia! Veramente.
          Oliviero Widmer Valbonesi
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di