Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Oliviero Amandola

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Diario.

Scritta da: Oliviero Amandola

L'essenza tra di noi

Ogni bacio non dato,
è un arte perduta,
una tela senza colori,
un pittore, che assente,
guarda il suo quadro vuoto,
una musica senza note,
un silenzio assordante che si chiama noia,
un attimo senza senso d'amare,
un pensiero vuoto nel cuore,
un 'opportunità perduta nel tempo
in cui noi dovremmo gioire:
quindi amore, baciami, e io ti bacierò,
e chiedimelo mille volte a altre mille,
fino a perdere la voce,
perché non aspetto altro da te, come te da me.
Poiché nulla senza amore ha senso,
e forse è proprio questo il dilemma:
se amare vuol dire tutto,
allora senza esso,
non c'è nulla per cui poter vivere e soffrire,
e il prezzo da pagare,
è scritto sulla vetrina del mondo:

"o ami, o esci".
Composta sabato 14 dicembre 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Oliviero Amandola

    Resistere per rimanere

    Resistere per rimanere.
    Ma perché mai, se poi restare vuol dire fuggire,
    sentirsi appesi come dentro una rete,
    confessandoci un incontro,
    per esser quanto più vicini alla meta;
    vana verità che si adagia alla mente
    per la troppa voglia di sognare una gioia
    che ci possa dividere da una bugia che morde,
    e non si arrende nel cuore.
    Per poi capire, che la grammatica di ogni pensiero,
    - se mai esiste -
    è un 'illusione che si rappresenta nel giorno,
    dopo un lungo dormire,
    confondendo ogni spazio,
    dentro una visione di noi, non ancora vissuta.
    Composta domenica 24 agosto 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Oliviero Amandola

      Credo in te, amica mia

      Credo in te amica mia,
      nelle tue parole,
      che non fan tardi nel trovare le mie.

      Credo in te anima viva,
      che nel vivere cosi,
      trovi sempre la forza nelle fatiche del giorno,
      per rendere luce il buio dei miei momenti solitari.

      Credo in te amica mia,
      che nel tuo corpo di donna hai l'animo puro d'una bambina,
      che di emozioni trasmetti con la tua bellezza,
      che mi chiedi scusa sopra un grazie,
      che di dolcezza profumi le nostre giornate,
      e senza chiedere nulla mi leggi nel pensiero.

      Credo in te anima gentile,
      perché con il tuo starmi vicino in ogni momento,
      con i tuoi pensieri nei miei,
      mi hai regalato una forza imbattibile,
      e penso che potrei stare solo senza solo sentirmi,
      potrei ingannare la sabbia del deserto,
      con la presenza di te,
      nei miei ricordi,
      nel mio cuore...

      Credo in te amica mia,
      perché anche se solo,
      vedo i tuoi passi vicino,
      e non più un 'ombra, ma due,
      che prendono insieme lo stesso sentiero.

      Credo in te amica cara,
      perché se guardo le nostre ombre,
      che ci accompagnano lungo il cammino
      vedo che stanno parlando,
      e ridono, e cantano,
      sembrano due fanciulli che giocano nei loro riflessi,
      mentre noi in silenzio,
      passo dopo passo,
      ci stringiamo le mani,
      e mentre passiamo l 'uno vicino all 'altra,
      cerchiamo sempre un passo in più,
      quel passo,
      che ci porta ad essere sempre alla scoperta
      di un qualcosa di nuovo nella nostra grande amicizia.

      Credo in te amica mia,
      perché mi fai sentire ciò che gli altri ormai più non comprendono
      e che spesso dimenticano.

      Credo in te anima buona,
      perché mi trasmetti con ogni tuo gesto,
      ciò che gli altri passando di fretta nelle ore, ignorano.

      Credo in te anima viva,
      anima buona,
      anima amica.

      Credo in te amica mia...
      Composta lunedì 4 febbraio 2013
      Vota la poesia: Commenta