Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Norberto Lafferma

Musicista e consulente in autobiografia, nato venerdì 10 dicembre 1948 a Locarno (Svizzera)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Norberto Lafferma

Meditazionetica

Tu che stai uccidendo altri esseri umani
ricordati della donna che ti ha messo al mondo
nutrito, curato, cullato e amato.

Tu che fai soffrire altri esseri viventi
vergognati di essere ancora vivo.

Vai laddove c'è dolore e ritrova l'unico senso
da dare alla vita: ama il tuo prossimo!

Solo così potrai ancora
rimanere su questa terra.
Composta giovedì 22 dicembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Norberto Lafferma

    Man mano

    È un colpo di fulmine,
    un innamoramento
    a prima vista!

    Le dita si sfiorano,
    si abbracciano
    e si baciano.

    Quanta dolcezza nel tocco,
    nelle carezze vellutate,
    dolci e forti.

    L'amore tace,
    perché non ci sono più
    le parole, per dire l'infinito:
    è la grande bellezza,
    che inebria,
    coccola i cuori,
    e dà felicità

    La nostre mani chiedono
    vita piena e desiderano
    un tempo circolare;
    ora, anche l'attimo fuggente,
    sereno,
    sogna
    innamorato.

    Erano due mani:
    le nostre mani!
    Composta martedì 27 settembre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Norberto Lafferma

      E le menti

      Se fossi l'acqua
      ti rinfrescherei il viso
      in una giornata d'estate,
      ti cullerei dolcemente
      come il fiore di loto
      che delicato s'abbevera,
      ti ornerei la mano
      con gocce di rugiada
      e piccoli diamanti.

      Se fossi il fuoco
      ti riscalderei nelle
      lunghe notti invernali
      quando fa freddo
      anche dentro e
      ti illuminerei gli occhi
      scuri per specchiarmi,
      per contare le scintille
      nello spazio infinito.

      Se fossi l'aria,
      ti sfiorerei i capelli
      per muoverli senza sosta
      come mutevoli cornici
      di un dipinto che
      rappresenta tutte
      le stagioni della vita;
      sarei il leggero
      tuo respiro
      mentre dormi,
      serena.

      Se fossi la terra
      umida e soffice,
      come quella di un bosco
      dai colori autunnali,
      conserverei per sempre
      le orme dei tuoi
      passi a piedi nudi,
      ti darei vita e
      luogo sicuro
      come ad un albero
      giovane che ammira
      il sole e sogna
      il suo futuro.
      Vota la poesia: Commenta