Poesie di Nino Lo Iacono

Pensionato, nato sabato 13 agosto 1949 a Patti (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Nino Lo Iacono

Il poggio

Il poggio che mi vide da piccino
correre in mezzo agli alberi ombrosi
e all'erbe incolte trapuntate a fiori
oggi mi vede muto a cercare ricordi.

Ruderi m'appaiono d'intorno
alberi con rami al suol poggiati
resti di vite che appaiono ormai sopite
nel muto scorrere del tempo.

Rapida m'assale quell'angoscia
di chi leggere non sa negli occhi altrui
e orbo, non vede permanenza
dell'anima che ancor sospira e spera.

Respiran le piante tutt'intorno
a loro m'accosto e sento i suoni,
mormorii di amori e di tristezze di quanti
inconsci dei loro favor goderono;

parlano anche di me, dei miei ricordi
di cose ormai consunte e macerate
dal tempo che sbiancò i miei capelli
ma che verdi mantenne le memorie

in quelle chiome intrecciate dalle storie
antiche e giovani, minute o grandi
ma sempre d'amore intrise o di dolore arse
a ricordar la vita di chi passò di lì
anche per caso, un'ora, un giorno...

un'esistenza appare a chi d'amore visse un sol secondo.
lì, sotto l'albero in quel poggio...
Nino Lo Iacono
Composta mercoledì 16 giugno 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Nino Lo Iacono

    Desideri

    Ti sento camminar nei miei pensieri
    in punta di piedi scalzi
    per non turbar il mio animo preso.
    Ti sento, nonostante la prudenza
    che hai nel girar nella mia mente,
    e immagino il tuo cuor che trema
    al sol pensiero di essere sorpreso
    a tentar di rubare l'amor che brami.
    Ti bramo anch'io e credo di toccarti,
    ma eterea e sogno sembri,
    rimembranza di giovanile cuore
    che indomito osava violar virtù
    a chi di virtù avea vissuto al dì,
    e solo all'agognato amore
    donato aveva il suo fiore.
    Sento ancor i i tuoi passi nel mio animo
    pesanti o di piuma, ma gravidi
    del dono che rigenera la vita.
    Amor che senza rughe t'appresti al core
    pulsante come allora, la parola
    neghi nel sublimar ricordi ancora vivi,
    nel rimarcar la vita a chi non crede,
    a rinnovar dell'animo emozioni.
    27 ago 2010 Nino Lo Iacono.
    Nino Lo Iacono
    Composta venerdì 27 agosto 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di