Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Nicola Sichi

Come non volevo che fosse

Seduto sotto questo cielo oscuro,
sto pensando di andarmene per davvero.
Nelle tasche sporche e rattoppate
ripongo le menzogne e molte offese.
Un tempo avevo gli occhi vispi di un bambino,
un grembiule colorato e tanti sogni.
Adesso scrivo in bianco e nero,
senza rima e tanto solo.
Spero ancora di veder le stelle...
chino la testa...
fisso una porta che si chiude...
son forse troppo stanco per rientrare,
il freddo oramai mi travolge.
Vota la poesia: Commenta