Esile speranza

Sei filo di nostalgia che trapela dentro
sei brezza d'Amore che,
arida rimane alle mie richieste agonizzanti;
sei montagna che si eleva
impedendomi di vederTi avanzare
ma, questa mia fragile anima
questo mio tenero cuore
s'incanta ancora al passaggio
di ogni Tuo pensiero.

E com'è duro vivere, parlarTi a distanza
quando il Tuo cuore
è uno scrigno che non vuole
aprirsi al comunicare
ma solo inghiottirmi
nell'abisso del Tuo silenzio
e lasciare senza respiro le mie parole.
Vota la poesia: Commenta

    E arrivi tu...

    Sono giunta finalmente
    dove cessa la nostalgia
    e le gocce di pianto
    si trasformano
    in sorrisi d'alabastro
    e rugiada sulle lebbra.

    Sono giunta
    dove l'ombra della mia anima
    lascia alle spalle tramonti
    d'alfabeti di parole mute e spente.

    Arrivi TU!
    e come un arco di viola
    il mio cuore fai vibrare
    con melodiose note
    che volano nel vento.

    I tuoi baci, le Tue carezze,
    gli abbracci non svaniranno
    dentro l'alba
    né tra i labirinti che
    ingannevole e solitamente tiranno
    con noi crea il tempo.

    Cammineremo insieme
    sopra uno spicchio di vita
    senza nuvole
    ci nutriremo di sguardi e sospiri
    mentre il tempo si addormenterà
    per NOI
    nella torre dell'eternità.

    E TI aspetto AMORE.
    Nicla Agostoni
    Vota la poesia: Commenta