Scritta da: Jack Newhouse

Malinconia autunnale

Profumo di foglie
rosse
Terriccio, aghi, erba umida

Giocattolo in cortile
Aspetta, per un'altra volta
Occhi
Ingenui, guardano il prato
Nella mano incosciente
Una formica

deve liberarsi, lo sa già

piogge di novembre, non affogatela
ti tengo stretta

Ha già capito:
non sono come gli altri

Correre

Il prato

corro ancora
Non mi volto
Mai l'ho fatto

Alcuni mi hanno sentito, pochi di loro ascoltato
Ho ancora fiato, non ho paura

Il bambino si volta, un attimo
riapre la mano
Una formica

La pioggia continua a scendere
ma ancora dolcemente
La mano, è grande ormai

Sono ancora li
sono rimasto a guardare
Come quella formica.
Niccolò Di Paolo
Composta domenica 15 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Jack Newhouse
    Io e te, mano nella mano, due cuori, due anime. Voglia di sognare, perenne speranza di imparare a volare, ottuse illusioni di amicizia e d'amore, molto uguali e poco diversi. Un caso, un'uscita, fraintendimenti, intervalli, incontri... e adesso? Insieme... non l'avrei detto mai, e tu? Grazie sono felice di esserci, lieto di averti.
    Niccolò Di Paolo
    Composta mercoledì 18 novembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di