Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Monica Cannatella

Scrivere e ascoltare musica., nato a Palermo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Monica Cannatella

Perché il mondo sia più bello

Perché il mondo sia più bello
basta un po' di volontà.
Un sorriso spensierato,
un abbraccio regalato,
una lacrima di gioia
e poi tanta umanità.
Dai da bere all'assetato,
da mangiare all'affamato,
tieni pronta la tua mano
se qualcuno a terra andrà.
Cerca sempre di capire
chi spiegare non si sa
e sii pronto ad ascoltare
chi una voce non avrà.
Ci vuol poco per capirsi
ancor meno ad aiutarsi
se pazienza e amore
avrai, tu fallire non potrai.
Sembra quasi un ritornello
mentre il mio è solo un
consiglio ma, se pensi e
ci rifletti, sono belli i miei
versetti.
Perché il mondo sia più
bello non ci vuole mica tanto
basta mettersi d'impegno
e vedrai si riuscirà, a riempire
tutti i cuori della persa ormai
bontà.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Monica Cannatella

    Vorrei

    Mi piacerebbe regalarti
    domani pieni di presenza.
    Nuvole soffici di certezze
    e un unico grande amore
    che conosca solo il lieto fine.
    Vorrei spianarti la strada,
    togliere via quei sassi su
    cui, tante volte, sei inciampata.
    E poi, poi vorrei cancellare
    i giorni "no" dal calendario
    del tuo cuore.
    Quelli per cui, ogni tanto,
    perdi i tuoi meravigliosi sorrisi.
    Composta martedì 25 ottobre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Monica Cannatella

      Ti porto con me

      Ti porto con me, oltre le colline di ciliegi
      e i campi di lillà.
      Indossa il tuo sorriso migliore
      e qualche goccia di felicità.
      Togli le scarpe ed i pensieri,
      lascia indietro quel che appartiene a ieri.
      Riempi le tasche di sogni e di stelle,
      indossa solo la tua pelle.
      Ti porto con me, in un mondo migliore,
      un mondo fatto solo d'amore.
      Composta lunedì 14 novembre 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Monica Cannatella

        La voce dei ricordi

        E parlerai di me
        ma senza accorgerti
        che gli occhi tuoi
        brillano poco ormai.
        Ricorderai le sere
        dove c'eravamo solo noi,
        quando toccava a me
        risolvere i tuoi guai
        e piangerai.
        T'inventerei scuse
        un po' stupide
        e frasi timide come
        le lucciole.
        Sorriderai e
        prenderanno vita
        ancora gli occhi tuoi,
        quando ti perderai
        a pensare ai baci miei.
        Ma durerà solo un
        istante e sfiorirai
        e piangerai.
        Composta venerdì 25 novembre 2016
        Vota la poesia: Commenta