Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Michele Sannino

Ministero della Giustizia, nato lunedì 23 luglio 1962 a Napoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Sannino Michele

Sorridi

Sorridi
quando la vita ti prende a schiaffi.
Sorridi
perché non si è mai soli a soffrire.
Sorridi
Quando c'è il sole così il giorno sarà più bello
se sorridiamo insieme.
Sorridi
Così chi piange lo farà lo stesso ma dal ridere
Sorridi
Sai anche le stelle sorridono per darci esempio
che il piangere non ci farà bene a noi stessi
Sorridi
così chi ti ha fatto piangere smette di sorridere
e sarà lui a piangere perché vedrà che tu
piangi di felicità
Sorridi
sempre e comunque.
Composta martedì 9 giugno 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Sannino Michele

    Amico

    Anima gentile
    sai ti riconosco
    dal tuo buon cuore,
    silenzioso mi segui
    intenerito, compiaciuto,
    del mio cuore, del mio essere
    così come sono,
    mi lasci il segno del tuo passaggio
    nella mia vita.
    Amico
    anima limpida esente
    dall'ignoranza, dall'invidia, dalla cattiveria,
    dall'indifferenza che spadroneggia
    nella nostra vita.
    Sai io ti riconosco amico
    dai tuoi piccoli gesti
    dall'importante presenza nella mia vita
    e il mio viso sorride sai
    ai tuoi gesti semplici e diretti.
    Amico
    angelo terreno sei la forza
    del cuore mio,
    della mia vita.
    Sai amico silenzioso
    la vita a volte fa dei bei regali
    e a me ha regalato te.
    Composta martedì 9 giugno 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Sannino Michele
      Guardo il cielo e non ti vedo.
      Intorno a me tante persone,
      ma tu dove sei.
      Prego, ma solo il silenzio
      mi parla di te.
      C'è chi mi parla di Dio,
      di amarlo, ma come si può
      se ha permesso di perdere te?
      Il giorno più bello della mia vita,
      il fiore più bello che mai ho ammirato,
      il solo e vero grande amore,
      che avevo e ho nel mio cuore,
      la certezza unica e sola che avevo
      che persi in un giorno qualunque
      dove sono morto insieme a te.
      Composta mercoledì 3 giugno 2015
      Vota la poesia: Commenta