Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Michele Magnoni

Oblio di luce

Uscire al Sole
Dopo la notte passata nel suono
Pulsante di gioia e energia;
Luce che ti acceca,
La stanchezza ti assale improvvisa,
La testa diventa pesante,
Ti abbandoni sull'erba,
Tutto ciò che aveva mantenuto danzante
Il corpo e la mente fluisce
Attraverso la pelle e si ricongiunge alla terra.

Mentre gli occhi si chiudono,
Uno stanco sorriso al nuovo giorno
Si oppone all'inesorabile, lento avanzare della malinconia.
Composta martedì 5 giugno 2012
Vota la poesia: Commenta