Le migliori poesie di Michele Gentile

Poeta, nato martedì 4 gennaio 1972 a Ostia - Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: bbenry

Alla luna

Arde nuova luna sulla pelle,
dalla cima innevata incendia
giudiziosi ciliegi.
Irrompe nel silenzio
dell'ingiuria, scorre
lungo i crinali
e inquiete acque.
Parole, insanguinate lame
nell'oscurità scintillano,
trafitta la notte
versano nettare e oblio
nei calici degli dei.
Dimora in questa valle
la memoria dei vinti,
indomita poesia
di selvagge reliquie.
Michele Gentile
Composta mercoledì 11 gennaio 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: bbenry

    La mia vita

    Mi è bastato un nome
    che nessuno voleva,
    mi è bastato inciampare
    in un mattino ubriaco
    o in un lamento del mare.
    È servito nascere sbagliato
    per scoprirmi in vita,
    affezionato al silenzio
    della mia stessa pelle.
    Ho vissuto malgrado il vento
    che mi cercava tra i rovi
    per farmi appassire
    ed è servito perdermi
    per morire più dolcemente.
    Michele Gentile
    Composta giovedì 29 ottobre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: bbenry

      Nel frattempo esisto

      Nel frattempo esisto
      e disto anni luce
      dalla verità.
      Giro intorno al problema
      senza risolvermi
      ostaggio di un falso io
      che sequestra anche i vostri intenti.
      Istanti di sopravvivenza
      o canto disarticolato,
      in avanzato stato di costernazione
      eleggo il prossimo messia.
      In regia un villano di nome profitto
      nei cassetti il sogno di un altro conflitto.
      Gravitano intorno al problema
      senza risponderne
      retaggio di un falso dio
      che ci ammaestra da fin troppi lustri.
      Precocemente estinto,
      cerebralmente avvinto
      della teoria di Thomas
      ne esercito l'effetto in ogni mio difetto,
      svilendo forme di vita indipendenti
      delegando novelli Vashna
      a fare chiarezza al posto mio.
      Michele Gentile
      Composta lunedì 19 ottobre 2015
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: bbenry

        Una poesia

        Ti dedico una poesia figlio mio
        il tramonto.
        Ti dedico una casa
        che odora di primavera,
        il mare e mille stelle
        al risveglio del cielo.
        Ti dedico fiori di campo
        un sorriso sempre.
        Ti mostro un sentiero
        per non perdere altro tempo
        ti svelo la notte
        per non temere il giorno.
        Ti dedico una poesia
        prima di andare,
        i giorni, la bruma
        il pesco e le vette.
        Ti auguro sogni, canzoni
        un nome da pensare
        ogni carezza di felicità.
        Michele Gentile
        Composta venerdì 24 luglio 2015
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di