Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Michele Gentile

Poeta, nato martedì 4 gennaio 1972 a Ostia - Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Alessandro Mancini

io

In corso d'opera
un ponte progettato per sfidare il tempo
ameno
che unisca terra e cielo
come una foto in bianco e nero.
Sospeso... io
sui crepacci del giudizio
equilibrista autodidatta
senza rete di protezione,
in bilico tra istinto e una morale
tra il giusto e il minor male.
Io... pavido e indeciso
avvezzo al rio gioco
strucco il mio bel viso
scherzando con il fuoco.
Forse uno dei tanti
in un mondo di pochi
ad un passo dal diluvio universale
comunque distante
da ciò che può sembrare,
forse un referente
in lizza per un oscar
nell'odio alla mortale gente
Io... o... Dio!
Composta mercoledì 5 dicembre 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: bbenry

    Capricci

    Tu sola conosci la via
    i gesti, le parole
    per spegnere quest'inferno.
    E se faccio resistenza...
    guardami come guardi un bimbo, un moccioso
    che reclama pochi, assurdi diritti.
    Dovrai aver pazienza
    tenacia
    un dio in più.
    Cosa vuoi farci
    qui dentro fa davvero freddo
    e per scaldarmi
    non basta la fiamma di una candela.
    Composta sabato 10 agosto 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Alessandro Mancini

      Mistico Ardore

      Connaturata attitudine al bene
      da tenebrose vie
      marcia
      silente, invisibile
      a conquistare il trono
      della desolazione.
      Funerea falce
      nell'infinito ventre
      oscilla sul capo
      dei condannati a vita.
      Proteggimi
      sacro Leone
      Mistico Ardore,
      lotta per me
      negli avamposti del Caos.
      Offro l'anima mia
      il porto più sicuro,
      divenga chiara
      la trama accuratamente celata.
      Chi di noi teme la follia?
      Composta venerdì 14 dicembre 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: bbenry

        In me scorre la vita

        Quando la notte
        mi riposa accanto,
        in un giaciglio di inverni
        rubati al mare,
        in me scorre limpida acqua
        se posso dissetarmi alla tua fonte.
        Uomini partiti
        per sposare l'alba,
        rondini impazzite di libertà,
        in me scorrono cieli tersi
        se posso richiamarti all'amore.
        E mentre il giorno
        intona
        l'ultimo canto d'arpe,
        confinandosi nell'eco
        di ciò che fu
        in me,
        violenta,
        scorre la vita
        se posso ancora sognarti.
        Composta domenica 1 dicembre 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: bbenry

          Ho conosciuto un Dio

          Ho conosciuto un Dio,
          un inverno
          con la mia stessa voce.
          Ho conosciuto un Dio,
          gravido di speranza
          condannato ad amarmi.
          Ho pregato quel Dio
          vero come il dolore
          giusto come il sogno.
          E'andato lontano,
          ha pianto
          cogliendo dei fiori.
          Ho avuto un Dio;
          ha urlato il mio nome,
          gli ho risposto
          col silenzio del tempo.
          Composta mercoledì 10 settembre 2014
          Vota la poesia: Commenta