Scritta da: Michela Zanarella

Qualcosa che amo

Comincio dalla polvere di un ricordo
come qualcosa che amo.
Dico fratello e pianura
e traduco l'ombra di un salice
nell'agile calore di un legame che resta.
Gli orizzonti vogliono la nuca
ed il silenzio genuino di un amore
che affollano il sangue e la soglia
di una distanza.
Michela Zanarella
Composta domenica 20 novembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Michela Zanarella

    L'eco bianco delle stelle

    È notte,
    un rincorrersi buio di sogni
    sotto l'eco bianco delle stelle.
    Cerco il rumore chiaro della luce
    tra le gonne di una luna in equilibrio.
    Aquiloni neri confondono
    le gerarchie del cielo.
    Vorrei capire,
    capire e sentire il passo veloce
    delle distanze,
    aggrappandomi alle labbra
    di un silenzio quasi perfetto.
    Al contatto con i miei occhi
    le allegrie di una cometa
    annusano le lenzuola del confine.
    E fuggo con la pelle
    a godere
    il naufragare lento di un nettare
    d'estate.
    Michela Zanarella
    Composta lunedì 10 agosto 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Michela Zanarella

      Un angolo solo per noi

      Scegliere il cielo
      per guardarti dall'alto
      lasciandoti andare nel silenzio
      del vento.
      Far cadere un aquilone
      dalle nuvole
      solo per farti alzare lo sguardo
      verso il mio mondo.
      Come un angelo
      ti aspetterei per ricominciare
      l'amore
      o forse solo per coprire
      il rumore
      di un battito sospeso
      nel cuore.
      Se ci fosse un modo
      per poterti spiegare
      quanto sogno di poter restare
      accanto a te all'infinito
      guarderei negli occhi il destino
      lo obbligherei a tenerti vicino
      alle mie ali che sanno di pace
      alle mie mani che respirano luce.
      Esiste un angolo solo per noi
      come un raggio di sole
      come un segreto sul fondo del mare,
      milioni di volte lo abbiamo rincorso
      e forse senza volerlo
      l'abbiamo nascosto
      in un paradiso sommerso.
      Michela Zanarella
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di