Scritta da: Silvana Stremiz
Da Lakeba alla City
(perdita con profitto)

Eccomi di nuovo. Sono in orario.
Ti aspetto. Eppure, ne sono certo,
non verrai. Ma devo dirtelo
anche se a rimetterci sono ancora io.
In questa
faccenda ho anch'io da guadagnarci.

Questo giorno della mia vita.
Particolare. Ho aspettato
che sorgesse con il tuo pensiero.
La strada che oggi è diventata un'altra.
I battiti del cuore sfuggiti
all'ordine consueto del loro ritmo.

Tutti i prodigi accaduti oggi.
Oggi che ti dovevo incontrare.
Michalis Pierìs
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Passaggio da Salonicco

    Non era un sogno ero di nuovo nella città
    che mi tenne nelle sue viscere un decennio
    nella città che rodeva il meglio del mio corpo
    passeggiai lento lungo il mare
    le notti salii su alla Rocca
    ero qui di nuovo, giravo
    trasparente come se fossi nuvola
    qui ho sprecato i miei anni spossati
    che senza forza alcuna e senza potere
    avevo consegnato alla voluttà.

    Alla voluttà di una simile città.
    Michalis Pierìs
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di