Scritta da: Melina Altieri
Aquila della notte,
non serve che mi dai la buonanotte!...
Ti vedo nel buio dove la luna fa capolino,
scansando tutte le stelle.
Ma, tu Aquila della notte
sei sempre la più bella.
Non voglio dormire,
voglio vedere la notte finire.
Sognare di stare al tuo fianco
e, di non essere mai stanca.
Aquila della notte...
vorrei essere come te,
non chiedermi perché!
Vorrei volare al tuo fianco
per seguire l'amore mio
che vola sempre via.
Aquila della notte
diventa tu il mio principe,
fa che la tua magia
scopra la luna e le stelle,
fa che il nostro more
brilli come tante fiammelle!
Melina Altieri
Composta domenica 24 luglio 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Melina Altieri

    Casa mia

    Casa mia
    è una capsula di fantasia,
    c'è di tutto e c'è i più
    anche ciò che non mi va giù!...
    Cerco sempre di dialogare
    ma, si finisce col litigare!
    Di Babele né è la torre,
    però nulla resta, tutto corre...
    ci si imbroglia nel linguaggio
    e di far pace non si ha coraggio!...
    Si disperde ogni parola
    per cui né resta una sola!...
    Litigare a tutto spiano
    e, strillare fino all'ultimo piano!...
    Casa mia, che confusione...
    non esiste manco la fusione!
    Melina Altieri
    Composta domenica 24 luglio 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Melina Altieri

      Senza età

      Non ho un'età,
      vivo al momento
      vado dove mi porta il vento.
      Sono un'astratta figura
      che mi fa essere insicura!
      Spesso cado in depressione...
      e, paziente accetto la condizione.
      Mi accompagna sempre la fantasia
      che da bimba mi tiene compagnia.
      A me sembra tutto naturale
      perché vivo in un mondo virtuale!...
      Dove tutto si vede
      ma, nessuno ci crede!
      Melina Altieri
      Composta domenica 24 luglio 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Melina Altieri
        Gocce di rugiada
        su foglie appassite,
        sogni sognati
        e mai avverati,
        foglie cadute
        le parole restano mute.
        Amari e dolce ricordi,
        ti chiamo ma non rispondi.
        Un sogno mai avverato,
        la sorte non ha voluto,
        le onde del mare
        s'infrangono sugli scogli,
        la nostalgia ti coglie,
        da lontano una canzone
        ti riporta al tuo vecchio amore,
        una triste realtà,
        un limbo evanescente
        mi ha strappato
        da te bruscamente.
        Gocce di rugiada,
        foglie appassite,
        mare tempestoso,
        ma il mio cuore
        pieno d'amore
        è... sempre grandioso!
        Tristi pensieri.
        Melina Altieri
        Composta sabato 23 luglio 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Melina Altieri

          Fantasia e realtà

          Sopra una montagna
          c'è un picolo ruscello
          che bagna la terra.
          Sono le mie lacrime,
          sofferenze di una vita
          che solcano perenne il mio viso.
          sono gli ultimi frammenti
          di una vita fatta
          di piccoli momenti,
          di sogni perduti
          che non sono stati
          mai vissuti!...
          Speranze e illusioni
          cadute all'occasione!
          Gioie e dolori
          che gettano via il cuore.
          Piccolo fiume,
          acqua limpida e chiara,
          trasparenza palpitante
          del mio cuore pieno d'amore!...
          Molecole invisibili
          di un celeste cielo,
          che sembrano dire al mio cuore...
          "Vivi, vivi sempre donando amore"
          rallegra la vita di colui
          che, vive in povertà,
          apri il tuo cuore nell'immensità!...
          Offri il tuo animo sincero
          a chi crede di essere nel vero!...
          La fantasia si fonde con la realtà,
          i pensieri nel silenzi della notte
          bussano impavidi alla mia porta,
          dove il cuore nasconde il mio
          più grande amore.
          Amore prorompente,
          vivace nell'attivo
          e, pasivo nel cattivo,
          ma, unico al mondo!... Ti prego!...
          Non darmi sapore nel dolore...
          Non svegliare l'anima mia,
          non svegliare i sensi dell'amore
          lascia chetare sempre
          il mio dolore, lascia che
          possa dormire sempre
          il mio povero stanco cuore!
          Melina Altieri
          Composta sabato 23 luglio 2011
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di