Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Malko
Cerchi in quel vecchio
forziere i giorni perduti
del tuo dolce amore,
vissuto tra i lampi
della rabbia,
anche lui tradito
dalla stanchezza,
volato come una farfalla
portata via dal vento,
confuso come granelli
di sabbiia nella tristezza
di un grigio novembre,
fuggito dalla monotonia
nel tempo in una notte,
lasciando solo
lacrime appassite,
cresciuto con le carezze
del tuo cuore,
con le promesse
della passione
nella gioia di un abbraccio,
vorresti averlo ancora.
Ma non credi più
nel mistero del tempo
che cancella il ricordo
di un perduto dolce amore.
Composta sabato 12 dicembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Malko

    Fine

    Un giorno come tanti,
    non importa quale
    sono solo ore minuti
    tutti uguali
    come granelli di sabbia
    anonimi nella spiaggia
    della vita,
    tempo che scorre
    muovendo le lancette
    del grande gioco.
    Giorni diversi solo
    nei ricordi
    diversi nel colore
    dato dal tempo,
    mai uguale
    agli occhi del cuore.
    Non ricordi i perché,
    lui non c'è più
    era l'amore la gioia,
    gridi il suo nome,
    difficile averlo ancora
    ritrovi le lacrime
    il loro sapore amaro,
    invochi il suo nome,
    ma il silenzio spegne i suoni,
    mentre il pianto nega il dolore,
    aspetti la fine,
    cosciente che solo lei
    porterà un nuovo
    inizio.
    Composta giovedì 10 settembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Malko

      Come sabbia

      Il tramonto
      ti sorprende
      sulle strade dell'anima,
      non ricordi
      i primi passi
      del tuo viaggio,
      mentre pensieri
      come sconosciuti
      camminano lenti e
      si accalcano
      in uno strano corteo
      senza una meta,
      alcuni fermi guardano
      il tuo passare
      li scansi per proseguire,
      e dare un senso
      al tuo andare.
      Mentre la notte
      nasconde
      senza colpa
      le bugie del giorno
      incontri i sogni
      che ti hanno
      aiutato a volare,
      caduti anche loro
      come granelli di sabbia
      nella clessidra
      dell'indifferenza,
      dimenticati per sempre
      sulla spiaggia del tempo.
      Vota la poesia: Commenta