Scritta da: Matteo Balloi

Il sapore dell'odio

Dolce color di miele,
fresco color d'acqua,
soffice color di pane,
piccante color di fuoco,
aspro color limone,
forte color acciaio,
amaro color veleno
come un arcobaleno nasce e muore,
si scruta nel cielo,
che sempre più vicino si allontana,
ma resta sempre lì,
effetto della luce
impresso nel cuore
di ogni uomo che ha odiato,
questo è il sapore dell'odio,
indelebile, e via a via più amaro.
Matteo Balloi
Composta sabato 2 aprile 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Matteo Balloi

    Viva la guerra

    Viva la guerra,
    la guerra alla stupidità umana,
    la guerra alla gogna della vendetta,
    la guerra all'infamia e all'odio.
    Viva la guerra.

    Non sperare di trovare la pace,
    perché la sete di sangue,
    te l'ha portata via,
    tutti vogliamo la guerra,
    tutti quelli che non hanno visto il sangue,
    poi come stupidi ci accorgiamo
    che non era ciò che volevamo
    ma solo ciò che non conoscevamo.

    Il mistero più grande dentro di noi
    e che non pensiamo come faremo noi
    ma come fa la nostra ira.

    Viva la guerra contro noi stessi,
    un giorno porterà la pace nel mondo.
    Matteo Balloi
    Composta sabato 2 aprile 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di