Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marzia Ornofoli
Grido il tuo nome nel vento.
Echi lontani rispondono al richiamo,
tu sordo al mio grido ti allontani.
Oceani stellati illuminano spazi sconfinati.
Grido il tuo nome al mare,
sirene rispondano intonando un canto,
tu sordo al mio grido ti allontani
Onde spumeggianti infrangono,
scogliere bianche che ne accolgono
l'impetuosa carezza.
Grido il tuo nome alle nuvole rosate,
risponde il sole illuminando montagne imbiancante,
tu sordo al mio grido ti allontani.
Vette inviolate sorvolate dall'aquila maestosa.
Grido il tuo nome alla notte,
la luna risponde con il suo pallido chiarore,
tu sordo al mio grido ti allontani.
Lucciole stelle in terra fate danzanti,
su prati oscuri dell'anima.
Gridi il mio nome nel vento,
gridi il mio nome al mare,
gridi il mio nome alle nuvole rosate,
gridi il mio nome alla notte,
ma gli echi non rispondono,
ma le sirene non intoneranno il conto,
ma il sole non illuminerà le tue vette,
ma la luna non ti darà il suo chiarore,
io sorda al tuo richiamo mi allontano,
e volteggio con un abito bianco
nel chiarore lunare dicendoti addio.
Composta lunedì 19 aprile 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marzia Ornofoli

    Per Paolo

    Percorro strade bagnate.
    Amore giungo fino a te.
    Osservo il tuo volto.
    Lontano la pioggia s'asciuga.
    Odo la voce del vento.

    Mentre tutto mi parla di noi.
    Accogli l'abbraccio della speranza.
    Ronzano nell'aria desideri inconfessati.
    Zigzagando qua e la nella mente.
    Audacemente pensieri mi sfiorano.
    Dominando il cuore e l'anima.
    Ondeggiano i fiordalisi innamorati della luna.
    Rose arrossiscono di rosso rubino.
    Incredule nell'osservar il nostro giglio d'amor.
    Composta lunedì 19 aprile 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marzia Ornofoli

      Rose rosse

      Una rosa rossa ho trovato sul cuscino,
      un biglietto l'accompagnava:
      "Mio cielo una rosa rossa per dirti alzati"
      mi alzo e un'altra rosa e un altro bigliettino,
      seguo la scia e in fondo
      trovo te con un mazzolino di fiori
      ridi e dici.
      "Volevo portarti delle rose rosse,
      ma un matto le aveva già comprate tutte"
      Le ros... e volano attorno a noi,
      mentre il mazzolino è stretto
      nella mia mano
      e la mia bocca e sulla tua.
      Composta martedì 23 febbraio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marzia Ornofoli

        L'esenza di un poeta

        Che cos'è una parola fra i pensieri di un poeta,
        se non l'inzio di una emozione.
        Che cos'è un profumo nella mente di un poeta,
        se non l'esenza dell'ispirazione.
        Che cos'è un fiore nella mente del poeta,
        se non il fiore dell'amore.
        Che cosa sono le nuvole per un poeta,
        se non il cielo dell'infinito
        Che cos'è un rubino per il poeta,
        se non il suo cuore ardente.
        Che cos'è una poesia del poeta,
        se non un quadro della sua anima.
        Composta domenica 3 gennaio 2010
        Vota la poesia: Commenta