Poesie di Marzia D'Ippolito

Casalinga / scrittrice, nato giovedì 17 febbraio 1977 a Roma (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Tempo

Lasciatemi pure qui ai piedi di quest'angelo,
creatura dal volto bellissimo
che neanche il tempo potrà mai violare.
Un angelo di cui possa innamorarmi,
di cui possa contemplarne la bellezza per 'eternità.
Lasciatemi pure qui, io saprò aspettare.

Non colmate di dolore il vostro cuore, lo raffredderete.
Gioite semmai, ricordandomi com'ero e io vivrò.
Lasciatemi pure qui e io attenderò
che giunga il momento di riunirmi a voi.
Lasciatemi pure qui, ma non all'ombra di quel cipresso,
perché esso invecchierà e morirà,
ricordandomi ogni giorno il tempo che è trascorso.

Ai piedi di quell'angelo fatelo vi prego,
nessun freddo inverno e nessun'assolata estate
intaccheranno la sua superficie,
resisterà alle intemperie,
ai gelidi forti venti e alle piogge violente,
come il mio cuore ha fatto fino all'ultimo istante.
Marzia D'Ippolito
Vota la poesia: Commenta

    Tempo

    Ho bisogno di tempo per cicatrizzare le ferite,
    per allargare le spalle che tenevo chiuse per non farmi vedere.
    Ho bisogno di tempo per tornare a sorridere di tutto
    e ne ho bisogno per tornare a pensare
    che le persone non sono tutte uguali
    e che di alcuni ci si può fidare.
    Tempo per convincermi
    che in me c'è più di quel che vedo.
    Ho bisogno di poter tornare a sorridere di tutto e
    di non dover sorridere per cortesia.
    Di non aver paura di chiedere
    temendo di dover ricevere un secco no come risposta.
    Ho bisogno di tempo
    per potermi convincere che là fuori
    qualcuno mi vuol bene
    e me ne vorrà sempre,
    e sopratutto
    che il tempo di cui avrò bisogno
    per guarire
    segnerà la fine dei miei problemi.
    Marzia D'Ippolito
    Vota la poesia: Commenta

      Dispetto

      A dispetto di ciò che penso,
      a dispetto di ciò che provo,
      voglio vivere intensamente
      e nuovamente sentire,
      amare, crescere.
      Voglio carezze sul mio cuore
      e baci sulle labbra.
      Voglio stringere promesse
      e parole pronunciate
      che vibrino al mio cuore
      come una melodia.
      Voglio immergermi in una danza
      e ballare fino allo sfinimento,
      ridere di gioia e poi ridere ancora.
      Marzia D'Ippolito
      Vota la poesia: Commenta

        Non è amore

        Non è amare prendersi gioco dei sentimenti altrui
        e non curarsi degli effetti.
        Non è amare abbandonare l'altra persona a sé stessa
        e cercare di convincerla che stai rispettando i suoi spazi.
        Non è amare lasciare che pianga per ore
        e non provare rimorso per averla ferita.
        Non è amare non sentire il bisogno di averla accanto
        e poi accusarla di trascurarti.
        Non è amare scaricare su di lei i tuoi problemi
        e rinfacciarle che non ti ascolta.
        Non è amare sapere che le stai mentendo ma
        colpevolizzarla di non essere in grado di capirti.
        Amare è prendersi cura di un'altra persona più di sé stessi
        e di non aspettarsi niente in cambio.
        Amare è sentirne la mancanza
        e desiderare che torni presto da te per colmare quel vuoto.
        Amare è condividere insieme le proprie storie,
        i propri interessi, i propri bisogni,
        per un periodo della propria vita o per sempre.
        Marzia D'Ippolito
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di