Poesie di Marta Giannone

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: frenesia

Come un aquilone

Entusiasmo,
lo provo solo per te

ma perché?
Sei la mia ossessione.
Mandi in confusione tutte le mie certezze,
vacilla il mio mondo
quando sono con te.
Ma che mi frega di come scrivo,
io voglio solo scrivere di me e te
di quello che mi fa stare bene.
Voglio divertirmi raccontando
voglio parlare di noi,
del nostro mondo così bello e incantato,
dell'abisso che ci separa
ma che noi affrontiamo volando ogni volta che vogliamo,
Dei salti nel vuoto che siamo capaci di fare per raggiungerci.
Ci aggrappiamo al nostro desiderio
e ci facciamo trascinare dall'entusiasmo
che ci prende e ci trascina come il vento con gli aquiloni,
e ci fa girare come una trottola
che poi pian piano rallenta e si ferma
obliqua,
con il capo chino
perché non sa quando girerà di nuovo.
Ma io sono qui e ti aspetto,
aspetto il giorno che vivremo alla luce del sole
Aspetto il giorno che potrò baciarti senza nascondermi
e amarti senza freni
Aspetto il giorno che mai arriverà
Quel giorno è qui nella mia testa e sempre nella mia testa
saremo io e te
abbracciati, sulla collina
ad ascoltare il vento sull'erba.
Marta Giannone
Composta giovedì 24 luglio 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: frenesia

    Questa volta eravamo insieme

    Devo scrivere ora che le emozioni sono ancora fresche
    Stavolta non è stato un attimo che è scivolato via
    Stavolta è stato eterno
    minuto dopo minuto
    ho ascoltato il tuo respiro e i tuoi battiti che acceleravano
    ho annusato la Tua pelle e ho fotografato il tuo viso
    eri con me e vicino a me
    non eravamo due corpi distinti ma uno solo
    eravamo lì distesi ed eravamo noi
    Ero felice semplicemente osservandoti
    Mi accarezzavi
    ma senza lussuria,
    era solo dolcezza quella che mi trasmettevi
    e siamo rimasti così
    sdraiati e vicini
    noi due
    io e te
    stavolta insieme
    eternamente nostri

    Questa volta eravamo insieme
    Questa volta non era la solita volta
    È stato tutto diverso
    Estremamente strabiliante
    Dolcezza e tenerezza si sono mescolate alla passione
    Avevo davanti a me la tua vera essenza
    Avevo davanti a me non l'uomo ma il sentimento
    Era l'amore che ci guidava e
    questo ci aveva cambiati
    Ti sento sempre di più parte di me
    lo sarai eternamente
    Solo io
    Solo te
    insieme.
    Marta Giannone
    Composta mercoledì 27 aprile 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: frenesia

      Il nord e il sud

      Avvolti nelle lenzuola eravamo io e te
      due corpi distinti
      eravamo il nord e il sud, l'est e l'ovest
      io da un capo e tu da un altro
      fisicamente distanti ma mentalmente uniti
      pochi minuti prima eravamo due corpi che si attraevano come due calamite
      il più e il meno
      gli opposti che si attraggono
      Per un momento c'è stata confusione, i nostri cuori battevano insieme e si confondevano i nostri respiri
      sospiro, affanno, una lotta verso il piacere...
      poi la calma, la quiete dopo la tempesta e due corpi che lentamente si staccano, si calmano e tornano alle loro realtà
      ognuno torna alle sue origini
      io al nord e tu al sud
      con il piacere che brucia ancora nel corpo...
      Marta Giannone
      Composta venerdì 14 gennaio 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di