Le migliori poesie di Marisa Marimare

Croce Rossa Italiana, nato martedì 13 aprile 1965 a TORINO (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Marisa Marimare

Anima mia

Anima mia
non andar via anima mia,
gioca ancora con me.
Prenditi del tempo per capire
che esiste ancora la voglia di vivere.
Non sparire, illumina ancora il mio sorriso
addolcisci il mio palato
rirprendi il mio corpo e balla.
Ma ti prego, non abbandonarmi
ridonami energia e allegria
e io vivrò.
Marisa Marimare
Composta lunedì 15 giugno 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marisa Marimare

    Solitudine

    Perché mi incastri?
    Cosa vuoi da me...
    io non ho bisogno di te...
    non ti ho chiamato
    non ho urlato il tuo nome...
    non ti ho cercato...
    ma tu sei invadente, sei un vincente!
    Con arroganza entri nella mia stanza,
    ti sollazzi, ti diverte tenermi in pugno... hai potere!
    Oh! Come posso liberarmi di te?
    Dove posso mettere i piedi per fuggire da te...
    dove posso posare lo sguardo da non vedere più te...
    scrollati... vattene!
    Rivoglio la mia vita... ridammela!
    Marisa Marimare
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marisa Marimare

      Indecisione

      Mi sfibra colui che è indeciso.
      Empito di paura,
      si frena... si ferma...
      si muta in una lastra di ghiaccio!
      Il gelo espugna il mio cuore,
      vi è una mescolanza di pensieri sconcertanti;
      essi sono scanditi nel loro disordine perfetto.
      Traballante come un funambolo
      è colui che è indeciso,
      con il naso all'insù lo ammiro,
      sperando che il vuoto non prenda il sopravvento
      per quella indecisione sospesa ad un filo.
      Marisa Marimare
      Composta giovedì 25 novembre 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marisa Marimare

        Vorrei avere essere

        Vorrei vedere
        con occhi di aquila,
        essere lungimirante,
        discernere i passi.

        Raggiungere l'immensità
        con le ali dell'aurora.

        Avere l'imponenza dell'orso,
        mostrare coraggio,
        forza di combattere
        il nemico.

        L'agilità del ghepardo,
        libera nei movimenti,          
        rapida nella benignità.

        Essere sapiente
        come l'ulivo,
        saggia nei tempi.

        Fedele come il pellicano,
        all'infinito.

        Camaleonte,
        celarmi nel mondo,
        comprendere l'uomo.

        Bilancia,
        dare giusto peso
        agli avvenimenti della vita.

        Intenso come il Mare,
        acqua vivificante.

        Possedere l'amore
        di una madre,
        incondizionato!

        Vorrei avere essere
        quella che sono...
        Marisa Marimare
        Composta lunedì 28 settembre 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Marisa Marimare
          Un beso no dado
          un beso rozado
          un beso que hubiera querido!
          Pero siento de habértelo regalado
          con la mente y con el corazòn
          sazonado con el ardor...
          me gusta pensar y amar
          con aquel que serà un día mi empeño
          con el que se convertira en mi dulce mitad
          con aquel que me besarà y me dirà
          eres una perla de rara beldad...
          mi sueño se convertirà en una necesidad tal
          de volverse real
          un beso deseado un beso gozado!
          Marisa Marimare
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di