Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Marisa Marimare

Croce Rossa Italiana, nato martedì 13 aprile 1965 a TORINO (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Marisa Marimare

La scelta

Difficile scelta la nostra,
rivelata e inscenata dall'ignoto.
Misteriosa macula nera,
vestita di una curiosa apparenza,
non rimane tangibile sulle strade,
sulle pareti delle case l'amore gustato.
Vola via trascinata dal vento
urtata da parole altisonanti,
privi di suono...
L'attesa è un dolore
quel sì, non viene pronunciato, né pensato...
sperare in un sorriso, bramare quel contatto
per unificare le nostre anime formando un arcobaleno.
Composta martedì 5 ottobre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marisa Marimare

    Se solo...

    Avrei voluto dire di sì
    a quella proposta tanto attesa,
    avrei voluto ascoltarla
    in mezzo a una piazza
    davanti a una cattedrale,
    oppure in montagna
    tra i fiocchi di neve o al mare
    in un giorno d'inverno.
    Avrei voluto dire sì
    per tutta la durata del mio respiro,
    a ogni battito del mio cuore e
    sentire l'emozione pervadere
    il mio corpo fino allo stremo.
    Se solo fosse avvenuto, avremmo
    mutato un giorno qualunque
    in uno speciale.
    Composta sabato 27 dicembre 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marisa Marimare

      Luce

      Sei per me la luce,
      non la luce scortese del sol Leone,
      ma del tramonto che illumina il cielo di rosso,
      e acquieta il mare fino a farlo diventare piombo.

      Sei per me la luce,
      una speranza in una lacrima di dolore;
      rischiari i miei occhi un po' alla volta,
      togliendomi il velo della cecità.

      Sei per me la luce,
      uno spiraglio in un mondo di tenebre,
      un calore nel gelo del mio cuore;
      e distendi la mia pelle dal tremolio della paura.
      Composta martedì 12 gennaio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marisa Marimare

        Non ho tempo da perdere

        Non ho tempo da perdere in parole vane
        che non hanno suono,
        in individui poco intelligenti
        in promesse mai mantenute ma che hanno generato attesa, una mancanza di rispetto.
        Non ho tempo da perdere in sorrisi ipocriti, e gentilezze accusatorie.
        Il mio tempo sarà gestito da me,
        attentamente costruito in una edificazione quasi perfetta.
        Tempo al tempo per fare ogni cosa per me.
        Composta venerdì 11 settembre 2009
        Vota la poesia: Commenta