Scritta da: maga58

A mia madre

Capelli bianchi incorniceranno il tuo volto dolcissimo,
occhiaie sempre più profonde
renderanno ancora più evidente la luminosità del tuo sguardo
che denuncerà la fatica di anni.
Il tuo cedere diventerà incerto, le tue mani tremanti,
tutto di te cambierà e denuncerà la tua stanchezza,
ma io ti ricorderò come sei ora e come da sempre io ti ricordo.
Sì, dolce e tenero sarà il mio pensiero di Te.
Marina Gallo
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di