Scritta da: Mariella Mulas

Slanci di sorrisi

Arruffata
piccola grande
mania di te
intriga il corso
di passi
e arrischio
a braccia aperte
una corsa
che mi faccia
spiccare il volo...
È amore
il richiamo
che m'invita
a slanci di sorrisi
sulle tue labbra...
E sensuale
è la parola
che canta brividi
alle tue carezze.
È' il momento
d'amarti.
È il momento
d'ignorare
radicate
malinconie
che invadono l'anima
appena non ci sei.
Mariella Mulas
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Mariella Mulas

    Io vivo per amare

    Come meteora
    sei precipitato nel mio cuore,
    frantumata in mille schegge
    per scalfire l'indifferenza
    al primo incontro.
    T'ho guardato
    e, d'improvviso, padrone della mente
    al semplice suono della tua voce,
    stilla un primo brivido...
    E, già il tuo nome sulle mie labbra
    è parola d'amore...
    e come forte sussurro
    scombina il pensiero
    di folli sensazioni
    e fantasia.
    Amore, amore, amore...
    il tuo nome ripeto come cantilena
    per calmare il battito,
    per sognare,
    per volare
    e ora
    ... io vivo per amare!
    Mariella Mulas
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Mariella Mulas

      La mia gatta triste

      Non so perché,
      piccolina,
      ti strusci piano piano
      poi t'adagi raccolta
      e fissi il vuoto...
      Colgo, piccolina,
      una malinconia
      che m'intimidisce
      e mi scopre
      infelice.
      Dolce ti fai coccolare
      ma non vedo sorrisi
      nei tuoi occhi
      che forse riflettono i miei...
      Miagoli sommessa
      quasi a confessare,
      scusandoti,
      la tua tristezza...
      Sei depressa?
      Sei stanca della vita?
      Piccolina, chissà
      se hai perso anche tu
      qualcosa che solo il tuo mondo ha.
      La mia gatta è triste
      ... ed io con lei.
      Mariella Mulas
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Mariella Mulas

        Spegni il lume...

        Spegni
        il delirio...
        Vedi,
        lacrime rosse
        già segnano
        il supplizio fatale.
        Porgi orecchi alla voce del silenzio...
        vedi,
        urla, attonita, la tua furia.

        Spegni il lume
        della follia...
        vedi,
        già il respiro muore.
        ... E la mia anima, se ne va,
        nel buio di una meta inconscia...
        vedi,
        attende però, già sublime dimensione
        in ricordi d'amore.

        Ma tu, resterai ancora qui...
        marchiato dalle mie lacrime rosse,
        il mio respiro morirà in te
        mille volte in ogni istante;
        la tua anima conscia avrai nel buio,
        vedi,
        tu continui ad esistere
        già vivendo in solitudine
        la tua morte.
        Mariella Mulas
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Mariella Mulas

          È l'ora...

          È l'ora del cuore
          l'attimo del tuo sguardo...
          L'ora di volare
          piuma leggera di sensazioni.
          È l'ora di stellari suoni
          per danzare fragile di passione,
          l'ora del tuo respiro
          a rinfrescar labbra
          di umidi baci.
          È l'ora delle emozioni
          ai tuoi sospiri,
          alle carezze elettrizzanti la pelle.
          È l'ora che i tuoi pensieri
          siano solo miei...
          È il mio sogno di te...
          Sarà più in là
          che sonderò dubbi
          che sostano silenziosi nella mente,
          forse solleciterò risposte,
          forse ti crederò...
          ora viaggio nella follia del desiderio
          nell'ora dell'amare.
          Mariella Mulas
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di