Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Mariagrazia Spadaro

Consulente del lavoro, nato domenica 25 dicembre 1966 a catania (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Leggi di Murphy, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: armanda66

Il senso delle cose

Vorrei capire perché
donne che non hanno un cuore
o che non hanno la ragione...
lanciano in un cassonetto
una vita che poteva essere e
non sarà mai...
e poi mi chiedo anche
perché donne forti, coraggiose
e con la gioia della vita che le
spinge in imprese meravigliose,
non riescono ad vivere la gioia di
una maternità,
e non riesco a capire
il senso delle cose.
Forse il senso sta in un progetto
molto più grande,
e forse guardo solo una parte
di un grande mosaico,
che non so capire,
o forse dovrei guardare
altrove, ma intanto il sole
è spuntato di nuovo e un
nuovo giorno mi darà coraggio.
Composta lunedì 4 ottobre 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: armanda66

    Ragione e sentimento

    E nemmeno oggi accadrà,
    sforzo di volontà sovrumana,
    invenzione lasciva di fantasie
    inappagate e desiderate,
    niente accadrà,
    poiché la dea della ragione
    ha il sopravvento su ogni cosa
    spietatamente,
    indifferente al bisogno dell'anima.
    La perversione del dolore ad ogni costo,
    per ogni momento bruciato
    sull'altare del delirio:
    ecco chi trionfa alla fine.
    Composta venerdì 14 maggio 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: armanda66

      Insieme

      Piccole riflessioni...
      poco tempo insieme,
      troppe frasi contenute,
      gesti lenti per non dimenticare,
      immagini di noi insieme nessuna,
      dolci parole sussurrate piano,
      neanche una canzone insieme,
      ogni luogo è di passaggio per noi due.
      Il tempo ci vuole amanti per sempre,
      e lentamente ri regala un fiume di ricordi,
      che si consumano e si rinnovano,
      e ogni volta ci amiamo come fosse l'ultima.
      Composta venerdì 21 maggio 2010
      Vota la poesia: Commenta