Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Maria Rosaria Teni

Questo autore lo trovi anche in Racconti.

Scritta da: Maria Rosaria Teni

Tace la mia voce

Una lacrima s'affaccia...
lentamente scende tra
le rughe del tuo volto
scorre nei solchi di vita

si specchia nel riflesso
di stagioni che furono
cristallizzate nel ricordo
e smarrite nel presente

vorrei asciugare quella lacrima
e cullarti... e stringerti forte
in una vertigine d'amore
improvvisa e inaspettata

vorrei dirti che hai sognato
le raffiche di dolore
che ti hanno reciso i pensieri e
che tacciono nel buio della mente

[errabondi rami protesi verso
un cielo che avvampa
alla ricerca vana di un lembo
d'azzurro]

vorrei dirti... ma tace la mia voce
e sugge le tue lacrime
nel tumulto del mio sangue
inondato dal pianto.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Maria Rosaria Teni

    La follia

    Ha pietà di te, la follia,
    mentre lambisce pensieri
    smarriti tra vie tortuose
    e ansiti remoti

    Ha compassione di te, la follia
    mentre blandisce scoramenti
    confusi a sbalordimenti
    scompigliati di logica

    e ti accarezza amabile
    avviluppando la tua mente
    distante e perduta

    Quale amarezza per questa
    oscura amica che ti ghermisce
    e ti risucchia lenta!

    Come vorrei strapparti
    a quest'insania
    e restituire il timone
    alla tua vita!

    Mi arrendo esterrefatta,
    indistinta tra la nebbia
    dei tuoi giorni
    e mi accorgo di amarti
    finalmente
    come mai ti ho amato
    prima d'oggi.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Maria Rosaria Teni

      Manca il sole

      Manca il sole in questa stanza
      il dolore è una rosa secca
      tu la sfiori con le dita
      non ne senti più l'odore

      Dove vanno le parole
      dove vanno a finire le ore
      quando il sole è lì che muore
      inutilmente lo cerchi nel cuore

      Lasciami sola per favore
      non voglio sentire rumore
      ho provato com'è dolce l'amore
      ho provato com'è amaro l'amore

      Solo ieri camminavamo
      tu ed io nella nostra mano
      solo oggi ci ritroviamo
      a fare a pugni col tempo... invano

      Rivedere la mia vita
      nei tuoi occhi per l'ultimo volo
      e tu mi sfiori con le dita
      le mie ali e parto davvero.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Maria Rosaria Teni

        Impressioni

        Affamata d'aria...

        chiudo gli occhi
        e non penso

        il vento mi racconta le sue storie
        tra i rami di ulivi secolari
        e sfarfallio di foglie luccicanti

        sbuffi di nuvole accennano una danza
        sospinte dalla brezza pellegrina
        erranti vagabonde senza meta

        ripiego il mio taccuino...

        chiudo gli occhi
        e non penso

        domani ritroverò il mio tempo
        tra pagine vergate di parole
        impressioni scolpite nel ricordo.
        Vota la poesia: Commenta