Scritta da: Maria Romano

Le tue note

Le tue note mi accarezzano il viso
sfiorano le mie orecchie e mi sollevano da terra
Le tue note così decise e così imperfette... poi il silenzio.

Lievi e forti come il battere del cuore
le tue mani sfiorano i tasti per unirsi poi...
come in una delle più magiche notti d'amore.

L'eco di ogni nota così perfettamente armoniosa
una melodia inedita decifrata da ogni cellula
e resa immortale dalla memoria e dal ricordo.
Maria Romano
Composta giovedì 20 aprile 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Maria Romano

    Incrocio nella gente, l'assenza nel presente

    Incrocio il suono di un vento
    e tra le mani, il mio viso...
    Incontro lo spavento
    Nel vecchio passato di un sorriso

    Incrocio gli occhi di una storia
    Diversa, mai sentita
    e i miei occhi sentono nostalgia
    Nella mente, la sua vita

    Incrocio nel sonno l'abbraccio invisibile
    e d'improvviso il mio sorriso
    Sogno qualcosa di imprendibile
    lacrime scendono sul mio viso

    La realtà non mente
    Non scambia l'anima con corpo inerte
    il passato non è più il presente
    ricerca solo un piccolo bisogno di scelte

    pensieri unici, irreversibili, impronunciabili... sentono di viverti
    incontrandosi con la mia vita.
    Maria Romano
    Composta lunedì 8 giugno 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Maria Romano

      solo e unico sogno

      La sola unica vittoria
      s'incontra disperatamente persa.
      Sente di essere forte
      ma al tempo stesso impotente

      Il solo e unico sogno infranto
      ritrova a piccoli passi...
      la sua vittoria
      Trova umili sogni anch'essi infranti
      trova umili sogni...
      che hanno avuto un futuro
      e per questo si da forza

      sogni nella vita
      sogni del sonno
      sogni irrealizzabili

      avere sogni... ma non di vittoria.
      Maria Romano
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Maria Romano

        Le anime vivono dentro e con noi...

        Alla ricerca della felicità... insolitamente perfetta
        alla ricerca di se stessi... inconsapevolmente lunga
        alla ricerca dei ricordi... inevitabilmente unici

        alla gioia della vita
        al dramma della morte

        allo scorrere del tempo
        a quando l'orologio della vita si ferma

        alla ricchezza di una nuova vita
        al vuoto di una vita persa

        Alle Anime che concedono tutto questo...

        Grazie.
        Maria Romano
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di