Questo sito contribuisce alla audience di

Una fontanella

Mentre passeggio,
mi viene spesso di guardare
ad un angolo di un giardino,
e vedo una fontanella un
un po' rovinata, un po' vecchia.

L'acqua che sgorga
mi fa pensare a tutti quelli
che si avvicinano e si
dissetano, o riempiono
bottiglie.
Bambini, donne, vecchietti.

E penso a quanto ha vissuto
questa fontanella,
che in un posto di periferia,
poco curata, ma pur sempre
vivida e fresca.
Mi prende una tenerezza,
per la sua poco eleganza
per il suo modo di dare
a tutti. Mi chiedo anche
se sa di essere così
necessaria e utile.
Vota la poesia: Commenta

    Un Cappello

    Pare un giocattolo
    posto sul capo,
    per farlo divertire.
    Osserviamolo.

    Il capo si agita
    e all'unisono
    come
    cosa buffa.

    Si china con lui,
    cammina con lui.

    Ogni tanto si sposta
    quasi a fargli dispetto.

    La mano gentile
    lo assesta.

    Ma ecco che
    il cappello cade e si rovina

    Finalmente viene gettato via
    e solo allora è felice.

    Ora sa che non è più buffo...
    Vota la poesia: Commenta

      Come un pulcino

      Piccolino ed arruffato,
      tenero e malinconico,
      cerchi di camminare
      da solo.
      E poi ti guardi intorno
      per vedere se c'è
      qualcuno per te.

      Io ti prendo, e sento
      il tuo corpo caldo
      e tenero.

      Sento dentro di me
      qualcosa che nasce,
      prende vita.

      Ti amo tanto
      pulcino pulcino mio.

      I tuoi occhi occhi non
      saranno più tristi.

      Perché ti amerò per sempre.
      Vota la poesia: Commenta