Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marco Teocoli

Preda di te stesso

Quando pensiamo alla libertà
Immaginiamo un'altra realtà.

Ci immedesimiamo in altra sembianza
Sogniamo di mutare la nostra apparenza.

Come uccelli vorremmo volare
Come farfalle liberi di aleggiare.

Ma quello che ci sfugge dalla testa
Che liberi così saremo preda fatta.

Meglio un rapace astuto e veloce.
Meglio ancora un energumeno gorilla.
Confondersi nella fauna della giungla
Liberi di urlare al silenzio feroce.

Stai sempre in guardia
prima o poi c'è la gabbia.
Perché l'uomo non ha limiti
Quando decide di abbatterti.

Che tu sia uccello, farfalla,
Rapace o forte gorilla,
Esso trova i mezzi per sopprimere
La tua libertà e la voglia di vivere.

Il vero animale non sei tu ma la preda di te stesso.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Teocoli

    Hai deciso tu

    Hai deciso tu cosa era meglio per te
    Mentre io immobile ascoltavo le tue parole
    Credevo non fossero rivolte a me
    Ma come schegge di vetro colpirono al cuore.

    Hai pensato sicuramente molto
    Analizzando le possibili combinazioni
    Prima di scegliere fra me e lo stolto
    Senza prevedere le mie reazioni.

    Sono questi i momenti che mi feriscono a morte
    creano voragini nel cuore
    tanto profonde da risucchiare tutta una vita
    lasciandomi senza parole.

    So che mi ami, so quanto mi vuoi bene
    Perché mi lasci andare contro la tua volontà
    Sai che ti amo oltre ogni limite più di ogni bene
    Così laceri ogni possibilità.

    Per sempre ti amerò
    Pensai ogni ora
    Andando via in metrò
    Adesso lo penso ancora.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marco Teocoli

      Un mondo a parte

      Luoghi da non ricordare
      Così sommersi però evidenti
      Dove non trovo che penitenti
      i giorni con tanti lamenti
      Che la mia anima porta non se
      Tutto è così triste e reale
      Sento un freddo parietale
      Ciò che non vivo è vivere la vita
      è avvilente scrivere questa partita
      Dove in gioco c'è la mia dipartita
      Dove l'avversario è subdolo e feroce
      e la mia volontà è andata all'aldilà.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marco Teocoli

        Amici fidati

        Dove siete andati
        Unici amici fidati

        Dove adagiate le parole
        Dedicate all'amore

        Dove mirano gli occhi
        Aridi oramai secchi

        Cosa faccio in questo mondo
        Se a udirmi è sempre il fondo

        Da questo pozzo non si esce
        Se non ci credi allora finisce

        Vi prego ritornate
        Gremiti arrivate

        Sempre più di prima
        Tanti tutti in rima

        Voi pensieri graditi
        Unici amici fidati.
        Vota la poesia: Commenta