Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marco Teocoli

Senza emozioni

Senza emozioni
non riesco ad avere emozioni
tranne l'infinita paura di perderti
l'immenso vuoto inibisce le mie azioni
non so più cosa chiederti
ogni giorno si sbriciola la mia esistenza
come un cumulo di cenere
perdo la mia consistenza
spazzato via dal vento in un secondo
cerco ancora te nell'imminenza
senza emozioni sprofonda il mio mondo.
Composta domenica 3 gennaio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Teocoli

    Un sogno come la realtà

    Ti ho sognata
    in braccio a me liberata

    Leggera e libera dai tuoi pensieri
    Un angelo di luce candido
    Nei tuoi occhi la primavera
    Nel tuo bacio la rugiada

    Abbracciati in questo sogno,
    accarezzo i tuoi fianchi,
    sfioro i tuoi sensi.
    Sento il profumo di rose,
    fra le spine dei ricordi.
    Sono perdutamente tuo.
    Il tuo bacio è tutto mio.

    La memoria delle labbra
    non dimentica le tue.

    Come energia
    mi accendi mi illumini.
    Nel mio cuore ora i fulmini,
    colmi di coraggio,
    squarciano il cielo della paura
    di vivere te
    sempre te
    solo te.

    Quanto amore esplode,
    impatta nell'aria,
    esplode con gioia,
    stringe con forza.

    Quanta vita in questa vita
    vorrei donarti,
    per averti.
    Come in un sogno
    vivo la realtà
    di quel sogno che non verrà

    posso amarti per tutta la vita e quella che verrà.
    Composta sabato 17 ottobre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marco Teocoli

      Guardiamoli negli occhi

      Quante volte qualcuno dal cuore duro,
      in branco come animali li hanno derisi.
      Altre volte picchiati e buttati fra i rifiuti,
      peggio li hanno abbandonati al loro fato.

      Ma quale destino se non hanno la capacità di trovare.
      Ma quale destino se non chiedono che il nostro amore.

      Siamo noi il loro destino
      possiamo dargli la luce
      Il sole
      l'amore.

      Hanno la sensibilità di una colomba appena nata,
      indifesa senza peccato e voglia di vivere innata.
      Hanno ali di burro e toccano il cielo.
      Hanno lo sguardo felice e fiero.

      I più fortunati hanno la comunità per famiglia.
      Spesso li troviamo circondati da tanta ferraglia.
      C'è pure chi si prende cura dei loro bisogni,
      ma l'ignoranza e la vergogna tarpano i loro sogni.

      Guardiamoli negli occhi,
      ricordiamo i loro nomi.
      Non sono loro i veri disabili
      ma sono le barriere degli abili.

      Fare di più si può, ricordare di fare, mai dimenticare.
      Composta sabato 17 ottobre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marco Teocoli

        Momenti

        Ci sono giorni in cui vedi il mondo come un pallone,
        fermo davanti ai tuoi piedi pronto a dare un calcio,
        vorresti driblare e poi tirare fra i pali di un cielo fatto di sogni.

        Momenti da protagonista,
        vissuti fra gli amici ed un pianista
        momenti di gloria
        fra gli affetti e la gioia.
        Momenti felici
        colmi di abbracci.

        Ci sono momenti in cui il mondo
        è stanco di te e dei tuoi calci
        dei tuoi sogni e degli abbracci.

        Quel pallone adesso è un macigno
        che ti rompe l'osso del collo.
        Un peso che non sai reggere.
        Tira fuori la forza per riemergere.
        Composta sabato 10 ottobre 2009
        Vota la poesia: Commenta