Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marco Teocoli

Mafia

Mafia,
prepotenza adoperata dal potere,
un potere che nasce occulto per invadere la vita sociale.
Mafia è anche imporre al proprio figlio di non uscire di casa,
mafia è anche calpestare i diritti di un cittadino,
mafia è anche giudicare prima di conoscere la verità,
mafia è anche l'istinto dell'uomo di prevalere sul suo simile,
mafia è anche l'ignoranza che insegna la giustizia dell'ingiustizia,
mafia siamo anche noi quando vogliamo imporre il nostro volere.
Ho visto uomini innocenti alla gogna,
ho visto uomini prepotenti senza vergogna,
ho visto donne dagli occhi di fuoco,
ho visto bimbi piangere per un gioco.
C'è chi insegue un sogno interrotto dall'ingiustizia,
c'è chi invece è inseguito dalla giustizia,
c'è chi ha le braghe al posto del marito,
c'è chi ancora piange per il papà sparito.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Teocoli

    Te quiero mucho

    Sogni il tuo principe azzurro
    nel tuo castello incantato.
    L'amore ti ha donato
    un cuore alato
    che fa di te un angelo,
    come una sposa col velo
    bianco profumi di incenso,
    hai dentro te l'immenso.
    Insegui i tuoi sogni nella vita
    anche se l'amore ti ha tradita.
    Rabbia, delusione, spavento
    per il rispetto portato via dal vento.
    Sei stata lasciata sola contro tutti,
    in balia delle parole e dei flutti.
    Non temi confronto,
    nella tua vita hai dato tanto,
    per custodire nel cuore
    il tuo grande amore,
    le tue tre stelle,
    mamma fra le più belle.
    Delle sfide ne hai fatto fortezza,
    delle sconfitte hai certezza,
    così delle vittorie che verranno,
    in gran numero si conteranno.
    Con il dono che porti dentro
    farai di sicuro centro.
    Le tue idee desiderate
    da tutti saranno amate.
    Vivi con amore,
    Pensa con il cuore,
    Ascolta le parole,
    Di chi ti vuole bene.
    De quién desea a ti bien.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marco Teocoli

      Il grido del cuore

      L'amore desiderato
      non può essere vissuto.
      Forse se potessimo,
      nemmeno ci piacerebbe.
      Voglio pensarlo,
      per non morire dentro.

      Mi consolerò
      o reagirò
      alle tue parole,
      dette per amore
      per non illudere.
      Meglio per sperare
      in quel giorno stellato
      e da tempo ambito

      Andrai a dormire
      Con i sogni da lenire,
      una lacrima sprizzata,
      dal cuscino assorbita.

      Il tuo grido del cuore
      non può far rumore.
      Rannicchiata nei tuoi pensieri,
      stringi al petto i ricordi di ieri.

      Sola in un lago di notte,
      con le stelle illuminate
      dalla luce dei tuoi occhi,
      desideri la neve a fiocchi
      nel tuo mondo incantato,
      come a voler cambiar fato.

      La neve ancora cadrà.
      Come un giglio rifiorirà
      la tua voglia di parlare.
      La paura di amare
      Il posto lascerà
      al nuovo che verrà.
      Vota la poesia: Commenta