Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marco Teocoli

Un sogno come la realtà

Ti ho sognata
in braccio a me liberata

Leggera e libera dai tuoi pensieri
Un angelo di luce candido
Nei tuoi occhi la primavera
Nel tuo bacio la rugiada

Abbracciati in questo sogno,
accarezzo i tuoi fianchi,
sfioro i tuoi sensi.
Sento il profumo di rose,
fra le spine dei ricordi.
Sono perdutamente tuo.
Il tuo bacio è tutto mio.

La memoria delle labbra
non dimentica le tue.

Come energia
mi accendi mi illumini.
Nel mio cuore ora i fulmini,
colmi di coraggio,
squarciano il cielo della paura
di vivere te
sempre te
solo te.

Quanto amore esplode,
impatta nell'aria,
esplode con gioia,
stringe con forza.

Quanta vita in questa vita
vorrei donarti,
per averti.
Come in un sogno
vivo la realtà
di quel sogno che non verrà

posso amarti per tutta la vita e quella che verrà.
Composta sabato 17 ottobre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Teocoli

    Come nasce l'amicizia

    Cerchi di solito fra le persone care
    ma quello che vuoi son le virtù rare.

    Pensi di trovare amicizia fra le braccia di lei spesso,
    invece puoi avere amore sentimento e forse sesso.

    Una volta l'amico era lo scrigno dei tuoi sogni nascosti,
    era la versione di latino o il suggerimento in classe.

    L'amico era le prime sigarette
    e chi per te prendeva botte.

    Con lui passavi le ore della notte
    e pianificavi gli eventi della sorte.

    Del tuo amico più caro ne hai pure patito,
    quando ad un tratto senza salutarti è salpato.

    Di lui solo il ricordo
    o forse un rimorso.

    Oggi il tuo amico ti fa il trillo,
    con gli sms e le chat fa il bullo
    e quando meno te lo aspetti
    non risponde e tu sospetti.

    Anche questa è amicizia
    per chi mette il cuore in lizza.
    Anche se c'è chi non la vive come tale
    e che può manifestarsi molto banale.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marco Teocoli

      Delusione

      Ho corso giorno e notte e adesso sono statico,
      di certo non per la stanchezza, per me ciò è atipico.
      Corro corro e scorro il mondo che mi gira attorno,
      entusiasta di farne parte e di viverlo ogni giorno.

      Do il massimo di me stesso in ogni occasione,
      A chi sa valutare ed apprezzare con educazione.
      A volte non basta, perché il mio massimo
      per chi vuole altro è sempre pessimo.

      In amore ne dico tante di parole,
      credo di viverlo intensamente col cuore.
      Perché l'amore va diffuso e seminato,
      non è mai abbastanza anche quando non ho più fiato.

      Questo sono io, ma non sono certo un Dio.
      Per chi mi ha compreso, non sarò certo di peso,
      tanto le colpe son sempre le mie e basta,
      almeno ti vanterai di essere la sola giusta.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marco Teocoli

        Amico sincero

        L'amore non è amore
        quando c'è dolore.
        Una vita a pensare
        come conquistare
        i valori che do,
        ma che non riavrò.
        Deluso dal cerchio
        che mi ha messo il coperchio
        per tanto tempo.
        Adesso un vento
        di libertà mi fa vedere
        la vita da vivere.
        Anima prima perduta,
        anima adesso ritrovata,
        nelle tue parole
        e nel tuo cuore.
        Non vivo un momento
        senza che non mi pento
        di stare qui a pensare ancora.
        Oggi ho visto l'aurora,
        ho visto una dolce dimora
        che ha per colore
        le tinte dell'amore.
        Noto con fierezza
        la tua infinita dolcezza
        e come un amico sincero
        ti dico che sei nel mio pensiero.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Marco Teocoli

          Stelle cadenti

          Innamorarsi e non aver vergogna,
          provare nonostante tutto a volteggiare.
          Amore di due stelle lucenti nella notte cadenti,
          esprimere un desiderio importante e serio.

          Niente di così prorompente era accaduto precedentemente,
          niente di tanto sublime da scrivere tante rime,
          niente di così vero da far invidiar il mondo intero.
          Un mare di parole tirate fuori da non so dove.

          Un amore tanto forte quanto abbagliato,
          credo che così tanto non abbia mai amato.
          Fiore solitario nella spiaggia dei desideri.
          Cuore ribelle desto aperto ai tuoi pensieri.

          Come un albero di primavera conquistato dal tuo raggio di sole.
          Tiepido e abbastanza intrepido il tuo umore.
          Ho aperto i miei rami per farti cullare dai fiori,
          Tu come un ape hai preso nettare e colori.
          Il vento ha messo in atto una danza magica,
          ricordo tutto è stata un'esperienza unica.

          Adesso riesci a non vedere i colori.
          Non trovi più la musica e gli odori.
          Adesso hai perso la voglia di me,
          Hai perso il filo nel labirinto del re

          Come un fiume bagnato dal temporale,
          porto con me tanto mare e mi chiedo dove andare.
          Continuare a navigare nel ricordo che oggi mi fa male,
          oppure adagiare nel letto del silenzio per non pensare.

          L'amore ti accende quando sai che c'è
          L'amore ti spegne quando lei non c'è

          Mancherai al mio cuore impazzito per te.
          Riuscirai a non farmi dimenticare di te.

          Lascerai quel piccolo dolore
          per il quale non nasce amore.
          Vota la poesia: Commenta