Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Marco Panizza

Nato a Alessandria (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Marco Panizza

La musica non c'è

E le fibre nella carta attendono la sfera che gli getta inchiostro
mentre un fiore che non è
la musica non c'è

e la tastiera attende le dita e la tua mente
quando non torna l'emozione scritta
e il brivido non è
la musica non c'è

eppure tu la senti
e ti scorre nel tuo mentre
col colore delle parole
quando un tuono nell'anima scrive
e scrive nelle anime dove
la musica non c'è

ma vorresti suoni
nelle immagini che scrivi
in una distanza che non è
la musica non c'è

cercami le parole che suonano musica
e dei violini tra le vocali
dammi la musica mancante
spegni l'agonia muta

come acrobati senza direzioni
dei giorni senza te
come scrivere di te
perché la musica non c'è
in un'amore che non è...
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Panizza

    Rosso di un maggio

    Quando arrivò il tempo e mi restituì i nostri colori
    tremavo di rosso finito e donavo al mio capo l'allegro e l'artificio.
    Albe finite, vecchie e sfruttate
    del mai banale a chiedermi il conto
    del mai banale a sfuggir la pena.
    Del mai banali a evitarci la cena.

    Rosso d'orgasmi, d'incognita amore
    di corse infinite a raggiungerci insieme
    di giochi griffati rimasti nei muri.

    Parole ai poeti
    a liftingare anime, a melodiar ricordo
    a protegger l'impavido che speranzio fragolea una nuova stagione
    che questo tempo
    troppo presto darà.
    Composta sabato 8 maggio 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marco Panizza

      Noi verso nord

      Vedi amore nel cielo non succede più niente.
      Delle nuvole e dell'azzurro cosa ce ne facciamo?
      Le arrotoliamo con le parole ti amo
      e facciamo ombre da lontano?
      Ma quell'aeroplano non è una stella.

      Dei mari e di un'orizzonte
      che non raggiungeremo mai.
      Chissà se esiste poi l'orizzonte.

      Stammi vicino mentre cediamo verso nord.
      Guardiamo la biancheria stesa
      fotografiamo una mamma che stira
      dalla finestra di quei cieli terreni
      della nostra stella reale
      come un casello autostradale
      e di un gesto normale

      Noi siamo ancora qua
      cercando di emozionarci
      ormai che il nostro mare
      è una zona industriale.

      Siamo a nord del nostro amore
      siamo nei cieli consumati
      nelle stelle spente e impolverate
      siamo nel gelo
      noi verso nord.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marco Panizza

        Io, te e l'Ikea

        Perché perdersi è come qui
        tra le nostre pagine
        e quelle dei soggiorni
        girando la pagina
        quella dei sorrisi.

        Abbracciati
        per un tempo troppo determinato
        fino alla prossima edizione.

        Per sempre amore
        infinito legno
        infinite pagine
        di promo appeal
        per te, per me.

        Aspettiamo a girare pagine
        non così di fretta.
        Torniamo alla colazione a letto
        quella dei vassoi e piumoni.
        Piano, piano...
        Vota la poesia: Commenta