Poesie di Marco Nuzzo

Nato martedì 25 aprile 1978 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Umorismo.

Scritta da: Marco Nuzzo

Angeli (ad un amico)

Tra le immortali cime dell'Himalaya torneremo,
nelle correnti ascensionali,
sfidate dalle aquile per librarsi in volo,
e salteremo giù,
scorreranno rapide, dietro di noi le rocce,
e passando per boschi, fiumi e vallate,
atterreremo in volo radente,
schernendo il delirio delle nostre follie,
beffandoci delle paure della gelida sorte,
certi che niente potrà farci più male
torneremo tra gli angeli, pronti a volare,
sempre più in alto,
sempre più agili,
e come gabbiani in caduta libera nell'oceano
ci tufferemo in nere, abissali acque
e toccheremo il fondo per poi risalire,
perché niente ci potrà più scalfire,
ma dovrai attendere ancora, amico caro,
ché il tempo quaggiù non è ancora maturo.
Marco Nuzzo
Composta lunedì 4 gennaio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marco Nuzzo

    Rabbia

    Rapiti istanti di memorie,
    balenanti,
    i fulmini che abbagliano annebbiati,
    intricati sentieri di questa mente,
    fiamma accesa e smorzata nel mio cuore,
    combattente ma confuso,
    adirato,
    stanco...
    cosa cerchi da questi occhi,
    che più non riconoscono il tuo volto?
    Per cosa sogna ancora la tua essenza,
    se sei straniera di scherniti passati?
    Perché sperperi quelle lacrime,
    se quel che provi non è amore?
    A chi parla la tua bocca,
    se non odo le parole?
    Non legarmi al tuo cuore,
    non più,
    arrenditi,
    lascia stare,
    farsi male non è un rimedio,
    capire e sognare, questo rimane,
    poi tutto è ombra,
    e il resto si dissolve nella notte.
    Marco Nuzzo
    Composta lunedì 4 gennaio 2010
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marco Nuzzo

      Ti racconto me stesso

      Scalcinati ricordi,
      guarniti di effimere attese
      segnano le ore della mente illusa,
      allorché gli occhi vagabondano
      tra Orione e Aldebaran
      e lo scudo lunare
      lancia il suo sorriso fendente,
      quasi a ricordarmi
      della spietata clessidra
      stillante il sangue
      del tempo che mi resta,
      col passato rappreso come cera
      di una consunta candela
      sul fondo del cuore,
      ancora capace di cardiopalmi,
      e di questi occhi,
      forti nel lacrimare
      per una fiorente aurora...
      del mio corpo,
      tutt'ora esperto assaggiatore
      di brezze leggere di levante.
      Marco Nuzzo
      Composta lunedì 4 gennaio 2010
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marco Nuzzo

        Di veleno e sangue

        È contaminato...
        il mio corpo del tuo veleno,
        nell'affannato silenzio
        mi scorre nelle vene
        e rapido cade nel cuore.
        Non basta il coraggio
        per essere forti, forse lo sai,
        e non basta urlarti l'amore
        per avere conquista,
        io questo lo so...
        Rilancio i miei dadi
        e abbasso l'offerta,
        verranno sorti migliori...
        ma non qui... non con te...
        per ora quest'anima è trincea,
        chiusa a tenuta stagna,
        intoccabile dall'acredine
        che fluisce col sangue.
        Marco Nuzzo
        Composta lunedì 4 gennaio 2010
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Marco Nuzzo

          I fiumi del tempo

          Remare controcorrente
          dentro fiumi di lava,
          l'equilibrio è instabile,
          la direzione illogica,
          claudicanti ed incerti i passi,
          rodato equilibrista
          appoggio il piede con prudenza
          sopra lame di rasoi
          mentre la sabbia avanza,
          il tempo mi domina,
          altre rughe sulla pelle,
          s'avvicina la cascata
          e poi più nulla...
          altro giro, altra corsa,
          vengano signori!
          Chi sarà il prossimo
          a vivere o morire?
          Fate una partita gratis
          sui fiumi del tempo!
          Marco Nuzzo
          Composta lunedì 4 gennaio 2010
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di