Scritta da: Manuele Urru

Crepe

Vespro di tenebra
alba d'una nuova tomba
delle parole sepolte nel cuore
ti cerco nei più remoti oblii
della notte senza vita
mio letale veleno
che nelle vene scorri
come un fiume di tristezza.
Sono la morte
che vaga nelle valli desolate
di sconforto afflitte
dove anche le piume
pesano tonnellate.
Manuele Urru
Composta lunedì 14 dicembre 2015
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Manuele Urru
    Trascorre e s'insegue il giorno
    nelle nevose annate
    del viver senza brace,
    indissolubili orme
    su strade ghiacciate
    e la notte tace
    ai boccioli chiusi in sonno
    trascorre e s'insegue il giorno.
    Eppure dolce è il pensier
    del venir i passi suoi
    come l'acqua limpida
    che scorre alla sorgente
    e si esala nell'aria
    il profumo soave dei fiori
    ed è già primavera.
    Qui m'è dolce morir sereno.
    Manuele Urru
    Composta sabato 10 ottobre 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di