Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Fenice Noir

Cento giorni

Cento giorni
per pensare
per mangiare e camminare.
Per fare quelle cose
che avrei voluto fare.
Cento giorni
per amare
per lasciarsi andare.
Per concentrare la vita
e sognare.
Cento giorni
per lottare
per sorridere e parlare
per sedersi sfinito e riposare.
Cento giorni
per guardare il mare
e ascoltare il vento
e sentire il profumo di un fiore.
Per imparare a barare
e non restare solo.
Cento giorni
per guardarmi allo specchio
e vedere una faccia non più mia
la faccia di un malato terminale...
che mi chiede:
in cento giorni...
cosa posso fare?
Composta mercoledì 22 marzo 2017
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Fenice Noir

    Ricordo in una conchiglia

    Dove vanno a finire i ricordi
    quando muore colui che li conserva?
    In un baule ho trovato una conchiglia
    Era di mio padre.
    L'ho portata all'orecchio
    ed ho sentito la sua voce:
    Figlia mia, ti ho amata
    ma non te l'ho mai detto.
    Ed ora se vuoi
    ti racconto la mia vita.
    Mio padre non mi aveva mai parlato.
    Io non gli avevo mai chiesto di farlo.
    Non chiuderò i suoi ricordi
    in una conchiglia.
    Spargerò le sue ceneri al vento.
    Composta martedì 14 marzo 2017
    Vota la poesia: Commenta