Poesie di Luigi Caiani

Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Luigi Caiani

Storia o amore?

La sensazione di disagio e star male,
buca l'anima e ti ritrovi in confusione mentale,
perché, ti chiedi, dove sarà l'errore
di aver scambiato una storia in un amore?
E intanto pensi, ce ne saranno tante
per dare al tuo cuore un'attenuante,
e, intanto, sogni il tuo ideale
per convincerti che lei era solo banale.
Ma quel buco è sempre più grande,
la tua anima ti fa tante domande,
ti chiede, perché continui a fuggire,
e stai sempre lì da solo a soffrire?
Perché pensavi che era solo un'attrice
quando al tuo fianco sorrideva felice?
La risposta è sempre uguale
ed è quella che fa più male:
te la da il battito del tuo cuore
ogni volta che pensi se era vero amore!
Luigi Caiani
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Luigi Caiani

    Diversità

    Perché mi dici che sono diverso,
    e mi insulti con parole senza senso,
    perché credi che il sole sorge solo per il tuo cuore
    e non vedi che anche nel mio ci può stare un po' d'amore?
    Così dice il ragazzo a chi gli sta di fronte,
    un vecchio genitore che con lui vuole chiudere un ponte
    perché, pensa, che quella parola "amore"
    detta dal figlio non ha nessun valore.
    Quella storia contro natura
    la vuole chiudere fra quattro mura;
    troppo grande è la vergogna e il dolore
    e preferisce la morte di un figlio al suo amore.
    Ma all'improvviso,
    ecco spuntare una lacrima sul suo viso
    e quell'abbraccio così forte
    fa paura anche alla morte,
    sta finalmente a significare
    che lo sbaglio grande è non accettare.
    Luigi Caiani
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Luigi Caiani

      A mia madre

      Amo i tuoi capelli sempre spettinati,
      e quegli occhi aperti, quasi incantati
      dove il presente si specchia nel tuo cuore
      ed il passato è impresso nel tuo amore.
      Sulle tue labbra sempre le stesse parole,
      sono i ricordi che la mente non vuole
      e il tempo ti passa vicino
      e ti illude con gli occhi di un bambino.
      Io ti accarezzo sempre più forte,
      per farti capire che non sei sola con la sorte,
      perché l'amore che mi hai donato
      te lo rendo con il cuore moltiplicato.
      Luigi Caiani
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di