Scritta da: Luigi Berti

Rughe

Sono nato umile e senza scarpe,
a piedi nudi sull'asfalto bollente,
luna che hai seguito il mio destino,
serbi il cammino di un bambino.

Il pianto serve a sfogare la mente,
le lacrime cadono nascoste sempre,
lavando il viso di chi è puro,
lasciando rughe a chi non è maturo.

Gli anni passano tutti insieme,
senza ascoltare senza sapere,
che su quel volto che vedi ora,
in ogni ruga c'è la sua storia.
Luigi Berti
Composta lunedì 22 settembre 2014
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Luigi Berti

    Un soffio

    Un soffio di vento dai monti porti,
    su questo pontile e su tanti ricordi,
    spazzati dal tempo che mi circonda,
    e sopra la sabbia echeggia l'onda.

    Non sono lontane le tue colline,
    abbracciano il mare come bambine,
    sorrette dal tempo e dalla fatica,
    di chi da quei monti a cavato la vita.

    Il marmo pregiato dal sangue bagnato,
    sotto la lizza fin qui e arrivato,
    protetto dal Forte che fa da vedetta,
    lungo la costa il mare lo aspetta.

    Quel soffio di vento che vien da lontano,
    Spiana le vele al gran capitano,
    che con orgoglio e senza paura,
    trasporta quel marmo oltre le mura.
    Luigi Berti
    Composta lunedì 8 settembre 2014
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Luigi Berti

      Ricordi del cuore

      Perché il tempo non ti faccia mai dimenticare,
      perché l'amore del cuore è più forte del male,
      per ogni attimo che vorrei rivivere senza sognare,
      per te per me e per tutte le persone di buon cuore,
      che colgono ogni tuo istante soltanto con la mente,
      sfogliando il tuo album di foto impresse per sempre.
      per chi riesce a vedere oltre quel sorriso un dolore,
      celato sul viso dalla forza di chi vuol essere amato.
      Luigi Berti
      Composta martedì 12 agosto 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Luigi Berti

        Oltre il silenzio

        Non sto in silenzio per paura di parlare,
        ma vorrei parlare con chi mi sa capire,
        oltre questo spazio oltre questo tempo,
        esiste la mia voce persa nell'immenso.

        È malinconico ascoltare la voce del silenzio,
        rimasta chiusa in mente da sola ti sconvolge,
        rimbomba come un onda che sbatte su uno scoglio,
        trascinando sempre via la sua essenza nella scia.

        Le parole che ho dentro offuscano il silenzio,
        mi sento come un ombra persa nello specchio,
        che vedo ogni mattina che osservo ogni ora,
        immersa nella quiete non mi dice una parola.

        Oltre il silenzio... ci sono io.
        Luigi Berti
        Composta lunedì 14 luglio 2014
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Luigi Berti

          Ricordi

          Ho tanti ricordi belli mi piacerebbe riviverli,
          ma manca la persona con cui li ho stampati,
          nel posto dove è andata non posso entrare io,
          la porta è sempre aperta ma lascia a te la scelta,
          concedo al buon Dio di decidere il tempo mio.

          Sopra le ali della mente sempre sei presente,
          ti porto con me in volo sulle note del passato,
          dove tutto era uno spasso il sorriso sempre pronto,
          il ricordo strizza il cuore e senza te fa anche male,
          è uno spasmo di dolore che porterò fino alla fine.

          Non sono le lacrime sul viso a farmi male,
          ma i ricordi che ho nel cuore a farmi soffrire.
          Luigi Berti
          Composta martedì 8 luglio 2014
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di