Scritta da: Giovanni Cappiello

Il mio amico "Schiatto"

Il mio amico "Schiatto"
sta facendo il botto,
ogni notte gli sto addosso
meno male che non ha un osso,
dorme anche il giorno
e non usa le posizioni Porno,
è sempre in supina
e gli canto "Le tagliatelle di Nonna Pina",
meno male che non sente
è il mio miglior parente,
perché non parla e non dice niente.
Schiatto è il mio orsacchiotto,
ormai è cotto.
Cotto di me.
Lucia Cersosimo
Composta domenica 8 novembre 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giovanni Cappiello

    Il risveglio

    Triste quando ti svegli da un lungo sonno
    e sognavi momenti felici,
    triste sapere che quel sogno era soltanto
    frutto della tua immaginazione.
    Svegliarsi e toccare con mano ciò che è
    solo una bolla di sapone ti fa rientrare
    nel tuo mondo reale: è tuo, solo, e solo tu
    con te stesso.
    Lucia Cersosimo
    Composta domenica 8 novembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di