Scritta da: Linda Reale Ruffino

Il saluto di un angelo

Se ne andò in silenzio
in un'umida mattina
d'autunno.
Mosse i suoi nuovi passi
fra le gocce di pioggia
e le mie lacrime
accompagnata,
dalla materna mano,
verso luminosi giardini
dove la pioggia man mano cessava
per far posto alla calda luce dell'infinito.
Quanto dolore sgorgava
da queste iridi e quanto amore
nel suo ultimo saluto!
Linda Reale Ruffino
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di