Scritta da: Li_mas Mastropaolo

Le scarpe grigie

Grigie,
sdrucite,
consunte dal lavoro,
accantonate per tua dignità.
Con umiltà,
chino, al mattino, su di loro,
solevi, senza far rumore,
pensare al giorno di fatica che attendevi
prima del ritorno.
Di te, solo le lise scarpe grigie sono ancora;
geloso, il cuore, le conserva ognora
nella speranza di vederti or ora
ad indossarle,
per affrontar la vita.
Libera Mastropaolo
Composta lunedì 10 novembre 2008
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Li_mas Mastropaolo
    Foglie ingiallite
    piovono dal cielo,
    stralci di vita
    volteggiano nell'aria.
    Nel bosco quieto,
    rossiccio di stagione,
    solinga foglia, piccina,
    resta indietro;
    raggiunge le altre
    con planata dolce.
    Una farfalla danza sul tappeto,
    gioisce il cuore,
    nella sua speranza,
    gode dell'aria,
    la freschezza pura.
    Libera Mastropaolo
    Composta domenica 22 novembre 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Li_mas Mastropaolo

      Tramonto

      Il richiamo di un uccello in volo,
      fissa lo sguardo verso il cielo terso.
      Nuvole bianche, azzurre e ancora rosa,
      dipingono lo spazio d'infinito,
      solcano il cielo,
      danzano nel vento.
      Lento e profondo
      flebile respiro,
      della sua sera,
      annuncia il già declino.
      Libera Mastropaolo
      Composta sabato 14 novembre 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di