Poesie di Leonardo Manetti

Imprenditore agricolo, nato a firenze
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: L. Manetti

Roma

Un pozzo senza tempo
l'acqua sgorga dalle fontane
un cunicolo porta a san pietro
come guardare dal buco della serratura,
segreti archeologici e morali
alla bocca della verità non puoi mentire.
Una semplice via porta in chiesa,
scavi, archi, palazzi, teatri
ogni angolo riserva una sorpresa
parchi, monti, colli, giardini
una villa ospita lo zoo
dove natura e storia si legano.
Piramide e obelischi portano nell'egitto
madre teresa di calcutta in india
l'icona della carità unisce i popoli
ogni paese ha la sua ambasciata
pure un'isola non manca, tra i ponti lungo il tevere,
sul milvio allucchetti speranze.
"L'incanto di roma" avvolge in un sogno
trasporta in un secolo lontano
le botticelle trottavano sui sanpietrini
trasportavano botti con merci,
solo in epoche più moderne
arriva foro italico e stadio olimpico.
Leonardo Manetti
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: L. Manetti

    Polvere dispersa

    Ceneri vissute,
    il tempo della danza
    l'ora della foglia.
    Carta ingiallita
    su scaffali traballanti
    dal peso dei libri.
    Arbusti sempreverdi,
    un vento pazzo
    sradica le radici.
    Organi donati,
    il corpo senza anima
    è avvolto dalle fiamme.
    Gesto doveroso,
    un rituale sano
    esclama la libertà.
    Regalo al mare, al cielo,
    al prato, a un albero...
    un viaggio senza tempo.
    Leonardo Manetti
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: L. Manetti

      Cogli l'attimo

      In una stanza buia
      ti ho trovata,
      in una stanza radiosa
      ti ho conosciuta.
      Tra mille passanti
      chilometri di lettere
      rubano le tue parole
      guardandoti negli occhi.
      Un lucente raggio di sole...
      emozioni, pensieri ed alchimia
      confidiamo nel segreto
      di un incontro illuminato.
      Sotto parole incantate
      e una polvere magica,
      i nostri cuori si sono aperti
      con la sola chiave della fiducia.
      Leonardo Manetti
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: L. Manetti

        Adelina

        Il tuo lavoro è una maschera
        in un mondo indifferente,
        la tua anima è reale
        di colori variopinti solari.

        Il tuo tacco è femminilità
        I tuoi orecchini semplici accessori
        sul tuo corpo elegante,
        sensuale tra profumi provocanti.

        Occhi sinceri da bambina
        immersi fra parole di ragazza
        sfiorati da mani di donna,
        raccolti nei pensieri maturi della vita.

        Tu sei speciale, normale
        nella estraneità apparente,
        il tuo fare quotidiano
        di una semplice giornata.
        Leonardo Manetti
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di