Virgilio

Poesie di Leandra D'Andrea

Questo autore lo trovi anche in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Ledy Napule

Estrema Parusia

Sei una lettera d'amore, pezzi d'anima recitati,
specchio d'emozioni risuoni dei pensieri miei,
mi prendi, stupisci e con i gesti tuoi sorprendi
accarezzo l'attimo fermando il tempo insieme,
indirizzo delle mie lacrime, fisso il tuo viso che è il mio,
schegge taglienti a te dirette, di scudo diviene il petto.
Com'è difficile spiegar la ragione se una ragione non v'è,
mai il mio sguardo dovrà veder una sola lacrima scender per me,
non ho sbagliato a sceglier sacrifici e rinunciar con ardore, donati a te,
mano nella mano gli amori tuoi è per me amore... amerò il tuo mondo nuovo,
l'argento mi tingerà e sarai uomo, vorrò piangere ma sarai orgoglioso di me.
Leandra D'Andrea
Composta lunedì 31 ottobre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ledy Napule

    Angeli senz'ali

    L'amore degli angeli senz'ali
    uccisi da un cuore d'amianto
    un paradiso di speranze
    dove l'anima scivola
    in ogni goccia di sangue
    sagomarti da lontano nei ricordi
    avvolto nella fragile esistenza,
    lacrime di ricordi stanchi e malati.
    notti vivide e amare nella memoria
    guanciale bagnato di infinite lacrime
    Nel cielo notturno s'attarda la luna
    miei occhi al volto di spine
    e il carnoso bacio impietoso,
    nemico del sonno abbi pietà
    di un cuore che ama tanto.
    Leandra D'Andrea
    Composta giovedì 14 aprile 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Commenti:
      3
      Scritta da: Ledy Napule

      L'attore dell'amore

      Arido deserto,
      l'anima tua fu,
      sole di Giuda,
      passo felino e scaltro fosti,
      emozioni in mille volti esprimevi,
      palco infinito recitavi, ingannavi,
      con maestria leggiadra intrappolavi,
      l'anima innamorata.
      Artigli, lama sottile
      rigiri, avvolgi, confondi,
      tradisci, sconvolgi,
      anima e vita blocchi.
      Amore e sentimenti
      giochi e sghignazzi,
      trafiggi, strazzi la preda,
      stritolando, sopprimi,
      sanguinante... abbandoni.
      Leandra D'Andrea
      Composta venerdì 29 aprile 2011
      Vota la poesia: Commenta