Questo sito contribuisce alla audience di

Le migliori poesie di Lailly Daolio

Scrittrice Artista e Giornalista Musicale, nato martedì 21 settembre 1976 a Sassuolo (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Ilaria Daolio

Lo scrigno

Cingeva forte a se quel Cuore rosso rubino,
colmo d'amore batteva all'impazzata di felicità sfrenata.
All'improvviso.
Tu orgoglioso di egoismo, hai forzato il destino.
A poco a poco quel Cuore si esaurì,
mutando di forma e colore.
Quasi si spense.
Rinchiuso in quella tetra armatura,
avvolto da un gelido e duro manto,
continuò a battere,
come se fosse imprigionato tra un'incudine e un martello.
Divenne sorgente di lacrime
e lentamente nel tempo si logorò.
Lei, inconsapevole del tesoro,
possiede ora nel petto uno scrigno tutto d'oro.
Il destino sapeva.
Era suo dovere proteggere quel Cuore.
Come un abile fabbro,
da un umile metallo arrugginito,
ha creato e forgiato uno scrigno dorato.
Il destino sapeva.
Quel Cuore andava preservato per chi l'avrebbe veramente Amato.
Composta domenica 11 dicembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Ilaria Daolio

    L'Intelligenza dei Sogni

    I sogni non sono desideri...
    I sogni sono parte del nostro D.N.A....
    Non li puoi forzare...
    Se ne stanno li... latenti e inermi...
    Li devi solo accudire e gelosamente custodire...
    Rappresentano ciò che siamo e che vorremo essere...
    Non abbandonarli o delegarli...
    Ma fai il possibile per coltivarli ed allevarli...
    Solo così potrai dire di aver vissuto come avresti voluto...
    Composta lunedì 12 dicembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Ilaria Daolio

      Le linee del cuore

      Come due rette parallele,
      Io e Te,
      seguiamo le linee del Cuore,
      separati da chilometri di Ricordi,
      accomunati da un ormai superfluo legame di sangue,
      offuscati da vani sentimenti.
      Inconsapevoli del nostro valore,
      viaggiamo secondo dopo secondo,
      Uno al fianco dell'Altra,
      con la crudele e gelida consapevolezza
      di non incontrarci mai più.
      Composta venerdì 30 dicembre 2011
      Vota la poesia: Commenta