Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Laila Ken

Caos

Il palcoscenico è pronto,
che lo spettacolo abbia inizio!

La dualità del tuo personaggio
si intreccia tra il tuo ruolo di attore
e il ruolo di spettatore.

I protagonisti si nascondono
dietro maschere di comparse,
senza parte e senza copione,
che recitano dentro scenografie
sovrapposte nei luoghi e nei temi.

La realtà che si fonde
con una fervida immaginazione
che vorrebbe dare vita ai desideri
che si sgretolano nell'impatto
con i sogni inafferrabili.

E lo spettacolo continua.
Composta martedì 23 agosto 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Laila Ken

    Auguri

    Auguri.
    Uno sguardo furtivo e la mente spicca il volo aggrappandosi alla memoria di un giorno straordinario in un passato sospeso.
    Nitidi affreschi di una felicità
    capace di aprire le porte del paradiso.
    L'amore privo di confini aleggiava nell'aria attorno alla tua figura.
    L'emozione per quella tua minuscola
    ma immensa presenza ci univa
    in un abbraccio che ancora oggi
    e nel tempo resiste sempre più forte.
    Auguri.
    Grazie per quella straordinaria persona
    che sei e che saprai essere nell'affrontare l'odissea della vita.
    Grazie perché il tuo esserci mi colma l'esistenza ed esserne il motivo più grande. Auguri...
    Composta martedì 19 luglio 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Laila Ken

      Buongiorno

      Buongiorno
      Lascia scorrere libere le lacrime
      che scorgono copiose dagli occhi
      che si stringono in due fessure scure.
      Lascia vagare lo sguardo attonito attorno a te e imprimere nella mente queste immagini
      di straordinaria follia.
      Lascia che il dolore muto urli disperato
      e invada il tuo corpo fino a tramutarsi
      in una rabbia impotente.
      Buongiorno
      È impossibile accettare che l'uomo,
      dall'alto del suo libero arbitrio,
      possa ideare pianificare e realizzare
      ciò che nessun dio è capace di desiderare.
      Buongiorno
      Buongiorno a coloro che hanno vissuto
      dentro questo inferno con le loro perdite,
      con le loro paure, con le loro speranze.
      Buongiorno ai protagonisti di questa giornata indelebile nella memoria.
      Un buongiorno particolare a tutti coloro
      che hanno permesso succedesse
      questo inferno con l'augurio
      che sia la loro vita stessa a dargli
      quella giusta punizione
      che non avranno mai dagli altri.
      Buongiorno.
      Composta venerdì 17 giugno 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Laila Ken

        E tu

        E tu.
        Il vuoto avvolge la tua anima
        che si allontana su uno splendido
        destriero bianco, dissolvendosi nel nulla.
        Il tuo cuore si culla sulla candida schiuma
        delle onde di un mare in tempesta.
        Il tuo animo in balia di un turbinoso
        caos dai grigi colori, trafitti da fasci
        di luci abbaglianti.

        E tu.
        L'essenza ti ha abbandonato
        nel grembo di una vita,
        della quale non riesci a cogliere
        un senso, un valore, una speranza.
        La speranza che hai consumato
        lungo il cammino alla ricerca
        di un perché di quella solitudine,
        di quel silenzio troppo assordante,
        di una preghiera che urta contro
        le pareti di una volontà assente.

        E tu.
        L'infinito che si infrappone
        nello spazio tra te e te stessa,
        il disperato bisogno di raggiungerti,
        di abbracciarti forte e sussurrati
        dolcemente: il sole sorgerà ancora, domani.
        Sì, domani.
        Composta giovedì 28 aprile 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Laila Ken

          Ti amo

          Ti amo
          come si può amare la luna
          in una notte buia senza stelle
          come si può amare il sole che ti riscalda
          il cuore in un giorno d'inverno
          come si può amare la vita
          quando è l'unica essenza del tuo essere ormai al tramonto.

          Ti amo
          lontano nel tempo la tua voglia
          di credere in un sogno da vivere
          insieme, in una vita "normale" che
          "normale" non è stata.
          Le tue lotte per dissolvere
          le barriere della mia testarda
          razionalità e per debellare
          le perplessità delle mie riflessioni.

          Ti amo
          insieme abbiamo vissuto mille sogni meravigliosi che hanno posto
          il mondo nelle nostre mani.
          Insieme abbiamo vissuto mille sogni
          amari che il tempo,
          nella sua benevolenza,
          ha trasformato in teneri ricordi.
          Insieme ci ha trovato quel vento
          che ha spezzato le nostre ali e noi,
          tenendoci per mano e
          forti del nostro amore,
          abbiamo rialzato il capo;
          e, come sempre, i nostri occhi
          si sono fusi in unico sguardo
          di speranza nel futuro.

          Ti amo
          consapevoli del cammino
          che ci verrà incontro
          abbracciandoci nelle sue mille sorprese
          consapevoli delle battaglie
          che ci vedranno ancora protagonisti
          consapevoli del nostro essere imperfetti,
          del nostro volerci bene,
          delle nostre incomprensioni
          che sfoceranno, come sempre,
          nella libertà dei nostri pensieri.

          Ti amo
          amore mio
          per tutto quello che saremo ancora
          nel tempo.
          Composta venerdì 25 marzo 2016
          Vota la poesia: Commenta