Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Laila Ken

A Jean Palach

Intorno a te mille ombre blu
vagano incerte nella solitudine
di queste ore di morte.
Lontano da esse la tua anima fugge,
come tu desideri e dove verso tu vorrai.
È giunta la tua ora;
l'ora in cui la tua vita
si verserà sulla tua anima;
l'ora dei silenzi che non hanno parole.
La tua ora;
mezzanotte che ti fu tanto ingiustamente solitaria.
Liberati di te, liberati di noi
ma il tuo cuore non deve tacere oggi o domani.
Sprigionati dalla tua anima
e grida al mondo il tuo dolore;
il tuo disprezzo a questa società
assurda, frustrata, ambigua.
Disseppellisci il tuo giovane corpo,
alza le braccia verso il cielo.
Tu hai vinto.
La tua morte ha vinto;
ha rotto i confini dell'infinito,
ma le tue membra giacciono inerme
mentre mille ombre blu danzano intorno.
Composta mercoledì 31 dicembre 1969
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Laila Ken

    Aurora

    L'aurora ti avvolge in un abbraccio
    con le sue infinite sfumature;
    quelle del mare si fondono perdendosi
    in quelle del cielo.

    Il tuo sguardo assente vaga seguendo
    la linea invisibile di un orizzonte
    che nasconde luoghi, per te, irraggiungibili.

    . Le luci dei lampioni, a poco a poco,
    si spengono e la città lentamente prende vita;
    tu immersa in una pace silenziosa
    che solo la natura ti sa offrire.

    L'alba di un nuovo giorno ti da
    il saluto, ti sorride e ti accoglie in questa vita
    con la sua immensa e stupenda bellezza.
    Composta mercoledì 5 ottobre 2016
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Laila Ken

      Caos

      Il palcoscenico è pronto,
      che lo spettacolo abbia inizio!

      La dualità del tuo personaggio
      si intreccia tra il tuo ruolo di attore
      e il ruolo di spettatore.

      I protagonisti si nascondono
      dietro maschere di comparse,
      senza parte e senza copione,
      che recitano dentro scenografie
      sovrapposte nei luoghi e nei temi.

      La realtà che si fonde
      con una fervida immaginazione
      che vorrebbe dare vita ai desideri
      che si sgretolano nell'impatto
      con i sogni inafferrabili.

      E lo spettacolo continua.
      Composta martedì 23 agosto 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Laila Ken

        Auguri

        Auguri.
        Uno sguardo furtivo e la mente spicca il volo aggrappandosi alla memoria di un giorno straordinario in un passato sospeso.
        Nitidi affreschi di una felicità
        capace di aprire le porte del paradiso.
        L'amore privo di confini aleggiava nell'aria attorno alla tua figura.
        L'emozione per quella tua minuscola
        ma immensa presenza ci univa
        in un abbraccio che ancora oggi
        e nel tempo resiste sempre più forte.
        Auguri.
        Grazie per quella straordinaria persona
        che sei e che saprai essere nell'affrontare l'odissea della vita.
        Grazie perché il tuo esserci mi colma l'esistenza ed esserne il motivo più grande. Auguri...
        Composta martedì 19 luglio 2016
        Vota la poesia: Commenta